Home » RUGBY

Il 156°derby è del Rugby Rovigo

7 febbraio 2016 Stampa articolo

Rugby RovigoEccellenza, X giornata

FEMI-CZ ROVIGO v PETRARCA PADOVA 23-16 (12-6)

Marcatori: p.t. 6′ cp. Basson (3-0), 12′ cp. Basson (6-0), 17′ cp. Menniti-Ippolito (6-3), 32′ cp. Basson (9-3), 34′ cp. Menniti-Ippolito (9-6), 42′ cp. Basson (12-6); s.t. 48′ cp. Basson (15-6), 53′ m. Menniti-Ippolito tr. Nikora (15-13), 61′ cp. Nikora (15-16), 66′ drop Basson (18-16), 79′ m. Rodriguez non tr. (23-16)

Femi-CZ Rovigo: Basson, McCann, Majstorovic, Van Niekerk, Menon, Rodriguez, Frati (68′ Chillon), Ferro (cap.), Lubian E., Zanini, Parker, Boggiani, Tenga (75′ Atalifo), Momberg (68′ Silva), Quaglio (75′ Pepoli). A disp.: Maran, Bernini, Lucchin, Lubian L. all. McDonnell

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito,Rossi, Bettin, Favaro, Fadalti, Nikora (81′ Marcato), Su’a, Targa, Conforti, Nostran, Gower, Tveraga (40′ Trotta) (68′ Salvetti), Iacob (40′ Rossetto), Delfino (40′ Ferraro), Acosta (57′ Milani). A disp.: Francescato, Belluco.All. Cavinato

arb.: Liperini (Livorno)

Cartellini: nessuno

Calciatori: Basson 6/8 (Rovigo), Menniti-Ippolito 2/2 (Petrarca), Nikora 2/2 (Petrarca)

Note: giornata uggiosa con pioggia leggera, circa 10°, campo leggermente pesante. Circa 2000 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Femi-CZ Rovigo 4; Petrarca Padova 1

Man of the Match: Van Niekerk (Rovigo)

L’Adige Cup rimane a Rovigo: la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince il 156° Derby d’Italia contro il Petrarca Padova con il punteggio di 23-16.WP_20160207_15_45_04_Pro

Un derby che è stato una vera e propria lotta, con il Petrarca che commette subito in avanti e si gioca la prima mischia dopo meno di un minuto dopo il fischio dell’arbitro. I rossoblu fanno subito vedere la loro superiorità e infatti alla seconda sfida tra avanti, al 6′, arriva un calcio a favore che Basson mette tra i pali. L’estremo rossoblù si replica poco dopo portando il risultato sul 6-0. Il Petrarca non molla e difende con i denti, arrivando al 17′ a guadagnare un calcio a favore che Menniti-Ippolito mette tra i pali accorciando le distanze. Il gioco continua molto equilibrato, ma sono i Bersaglieri a farsi valere arrivando alla mezzora con un altro calcio a favore che Basson trasforma in punti: 9-3. Pochi minuti dopo anche il Petrarca ha un’altra possibilità e Menniti-Ippolito non fallisce dalla piazzola. Alla fine del primo tempo altro calcio a favore per la mischia rossoblu e Basson centra i pali mandando le squadre agli spogliatoi sul punteggio di 12-6.

La ripresa vede i Bersaglieri ancora padroni del proprio campo, e infatti l’estremo rossoblù già all’8 manda tra i pali un altro piazzato allungando ulteriormente le distanze. A questo punto il Petrarca, che in difesa si dimostra ancora molto solido, si anima e al 14′ riesce a segnare oltre la linea con Menniti-Ippolito. Va alla piazzola Nikora per la trasformazione: 15-13. I tuttineri non demordono e con Nikora alla piazzola riescono nel sorpasso per un punto al 21′. Pochi istanti dopo arriva l’invenzione di Basson che mette tra i pali il drop del 18-16. Bisogna aspettare gli ultimi istanti del match per vedere la meta dei Bersaglieri, nata da un incredibile placcaggio di Van Niekerk che permette a Rodriguez di schiacciare quasi indisturbato oltre la linea. Basson non trasforma, il 156° Derby si chiude con il punteggio di 23-16 a favore dei rossoblu.

BessonDICHIARAZIONI:

Soddisfatto alla fine del match l’allenatore rossoblu Joe McDonnell: “Complimenti ai ragazzi, sono contento che abbiano dato il massimo. Mi fa piacere che l’80% della squadra abbia tenuto per tutti gli 80 minuti, e che quelli entrati dalla panchina abbiano fatto un buon lavoro. Bravi veramente i ragazzi, loro hanno vinto la partita prendendosi le responsabilità in campo, rimanendo concentrati e lottando insieme, io li ho solo aiutati. Never give up”.

“Non è stata una delle partite tecnicamente più belle – è il commento di Joe Van Niekerk, man of the match – ma è il bello del Derby, una sfida diversa dalle altre. È stata molto dura, ma siamo stati bravi a rimanere concentrati fino alla fine. Faccio i complimenti in particolare alla prima linea, Quaglio, Momberg e Tenga hanno messo subito le cose in chiaro e fatto un lavoro eccellente fin dall’inizio. È sempre bello vincere il derby, soprattutto quando siamo al Battaglini”.

Invalid Displayed Gallery

C.S.



Articoli correlati