Home » VOLLEY

Amichevole: LeAli Volley Project ha la meglio sul Beng Rovigo

11 febbraio 2016 Stampa articolo

OLYMPUS DIGITAL CAMERALEALI PADOVA V. PROJECT – BENG ROVIGO VOLLEY 3-0

Parziali: 26-24 (25’), 25-20 (20′), 25-20 (19’)

LeAli Padova Volley Project: Angelini, Marangoni (1), Avenia (2), Moro (1), Donato (L), Crepaldi (7), Lunardi, De Bortoli (16), Cheli (9), Secco (K) (5), D’Ambros (L), Caneva (11). 1° All. Lorenzo Amaducci, 2° All. Stefano Marconi.

Beng Rovigo Volley: Baciottini, Norgini (L), Fiori (L) (ne), Tangini, Furlan (6), Poggi (ne), Polak (8), Scapati, Moretto (6), Tomsia (ne), Grigolo (12), Pirv (9), Lisandri (K), Valicelli (1). 1° All. Alessio Simone, 2° All. Simona Ghisellini.

Arbitri: Davide Pettenello e Giacomo Parinotti.

LeAli Volley Project disputa un’amichevole di alto livello contro la Beng Rovigo, formazione di serie A2, vincendo i tre set, di cui il primo dopo aver messo a segno una rimonta di otto punti.

Starting six patavino: Avenia, Crepaldi, De Bortoli, Cheli, Caneva, Secco e D’Ambros. Beng Rovigo schiera: Valicelli, Grigolo, Pirv, Furlan, Moretto, Polak, e Norgini.

PADOVA – Inizio equilibrato con un errore al servizio e un mani fuori per parte, sul 4-4 le rodigine trovano un break di quattro punti e vanno 4-8, coach Amaducci chiama time out e al rientro in campo Padova accelera e pareggia 10-10. La squadra di casa inizia a sbagliare un po’ troppo e le giallonere ne approfittano per scappare 10-18 con il tecnico padovano che ferma il gioco con il secondo time out. Tre muri consecutivi di Cheli sbloccano LeAli che inizia una grande rimonta, trascinata dalle due ex Crepaldi e Cheli, insieme a De Bortoli. Da meno 8 le rossoblu impattano 23-23, conquistando poi il set ai vantaggi 26-24.

Secondo set con Moro in campo al posto di Crepaldi, si parte con un gran muro di Secco e Padova va avanti 3-1, ma viene superata 3-4. Si gioca punto a punto e c’è il controsorpasso 8-7, da qui parte l’assolo rossoblù con le fenicottere che allungano 16-8, gestendo il gap sul 21-13. Le leonesse sfruttano gli errori in attacco delle patavine e si rifanno sotto 23-19, ci pensa De Bortoli a portare al set point, annullato da Polak con una gran laterale, ma Cheli chiude il set 25-20.

Nel terzo set si parte con Crepaldi e Marangoni in campo per Moro e Avenia e la staffetta tra D’Ambros e Donato. Volley Project vola sulle ali dell’entusiasmo e scappa sul 5-1 allungando 10-3. Sul 16-10 la battaglia si infiamma, entra Angelini per De Bortoli, bel pallonetto di Marangoni per il 18-11, ancora più 8 sul 21-13. Il fiato inizia a calare e Rovigo prova a ricucire sul 23-19, fallo il palleggio per le giallonere e Angelini ha in mano la battuta che vale la vittoria ma va out. Ci pensa Crepaldi a chiudere la pratica sul 25-20.

A gara chiusa si è scelto di disputare altri due set per dare spazio a tutte le giocatrici da entrambe le parti. Questi sono stati vinti dalla Beng con parziali 21-25 e 11-15.

L’allenatore Lorenzo Amaducci è soddisfatto del test: “Abbiamo disputato una bella gara, giocato con molta attenzione e ordine, facendo bene anche cose che di solito proviamo meno. Rovigo ha dei buoni attaccanti ma siamo sempre riusciti ad arginarli e a gestire la palla. Dopo questa bella prova con una squadra di categoria superiore c’è un pizzico di rammarico per la partita di Brescia, dove forse potevamo fare qualcosa di più. E’ stato un buon test che spero di poter ripetere e, soprattutto, mi rende fiducioso per Verona”.

L’appuntamento con le sfide ufficiali è sabato sera alle 21 al Pala Spiller per la partita casalinga con Vivigas Arena Volley, valida per la seconda giornata di ritorno del campionato di serie B1 femminile, girone B.

 

 

C.S.



Articoli correlati