Home » CICLISMO

Via il velo al Quota Cento1 Team

Domenica alla “Granfondo Laigueglia” l’esordio ufficiale del nuovo sodalizio ciclistico rodigino. Dietro l’emergente Elena Tuzza, la grande esperienza di Michele Aglio e Marcello Pavarin. E un gruppo di corridori pronti a stupire
25 febbraio 2016 Stampa articolo

Da sx, Michele Aglio ed Elena TuzzaGià il nome fa capire che l’intenzione è quella di puntare subito in alto. Non solo perché ci saranno tante vette da scalare, ma anche perché le potenzialità legittimano a sognare risultati di prestigio. La nuova società ciclistica Asd Quota Cento1 Team è pronta a dare i primi colpi di pedale in una stagione di esordio che si annuncia ricca di gare e aspettative. Nata dal consolidato gruppo ciclistico esistente in seno alla Rhodigium Team, la nuova squadra è stata fortemente voluta dai tre atleti Michele Aglio, che ne è anche presidente, Marcello Pavarin, vicepresidente ed anche preparatore atletico, ed Elena Tuzza, atleta emergente a cui sono affidate le maggiori speranze di successo.Pavarin ed Elena Tuzza (al centro)

Il Quota Cento1 Team si schiererà sulle griglie di partenza delle più importanti granfondo del calendario nazionale, ma non mancherà qualche partecipazione a gare “monumento” fuori confine. Si parte già domenica 28 febbraio con la tradizionale “Granfondo Internazionale Laigueglia” che apre il circuito Prestigio: in Liguria la neonata formazione polesana schiererà al via proprio Elena Tuzza, ben “istruita” da Marcello Pavarin che del “Laigueglia” conosce tutti i segreti avendo corso la prova riservata ai professionisti ben tre volte in carriera. Il tracciato di 114km avrà nella scalata del Testico la sua asperità più impegnativa, ma di tutto rispetto anche il dislivello complessivo di 1962 metri.

Quota Cento1 TeamNell’attesa dell’acuto di Elena Tuzza, molte soddisfazioni potranno arrivare anche dagli altri componenti del team che durante la stagione prenderanno parte alle tante gare in programma. Ad iniziare dal forte Enrico Cattaneo, già campione provinciale su strada, dal “Camoscio” Claudio Martini”, dallo stesso presidente Michele Aglio, Ironman nel triathlon al pari di Paolo Franzoso. Agguerriti e pronti a mettersi pancia a terra anche Leonardo Tasinato, Nicola Battocchio, Massimo Loy Agostinello, Alessandro Milan, Christian Marzana, lo scalatore Giorgio Marucco, Luigi Fini e Matteo Bazzan. Insomma una squadra nuova ma con tanta esperienza nel motore che punta a stupire dal suo primo anno di attività. E chissà che già la gara di esordio non possa riservare qualche sorpresa.

Iole Sturaro



Articoli correlati