Home » RUGBY

Biscopan Frassinelle cerca il riscatto contro la leader Valsugana

Domani match anticipato alle 12.30. Romeo: ‘Pronti alla battaglia’
5 marzo 2016 Stampa articolo

Meta di tasinatoDopo la battuta d’arresto casalinga contro il Veneziamestre, il Biscopan Frassinelle è pronto a cercare il riscatto e determinato a riprendere la corsa in campionato. Lo farà domani sul campo del Valsugana capo classifica (inizio alle 12.30), avversario ostico e in lotta per il campionato, ma già sconfitto all’andata tra le mura amiche. Il match in terra patavina, insidioso anche per le avverse previsioni meteo, per quanto difficile, arriva al momento giusto: la voglia di riscatto per i galletti è tanta e il big match con il Valsugana sta regalando la giusta carica a tutto l’ambiente. ‘Sarà una partita fondamentale per continuare nel nostro percorso e riprendere il cammino dopo il passo falso con il Venezia – non si nasconde Antonio Romeo -. Per continuare a lottare dovremmo tornare a casa con una vittoria; così facendo potremmo accorciare la classifica e rimanere in corsa per il nostro obiettivo’. Non ci sarà il pilone de Oliveira, mentre il numero otto Pavanello torna disponibile, così come il jolly Zeng.Cominato svetta in touche

‘Abbiamo ancora alcuni infortunati – continua Romeo scorrendo la lista degli atleti gialloblu -, ma cercheremo di recuperare più giocatori possibili per il match’. Gara che si preannuncia ‘bagnata’, considerate le insistenti piogge che hanno allentato i campi negli ultimi giorni e le probabili precipitazioni previste per domani. ‘In questi giorni, ci siamo allenati sempre in campi pesanti – analizza Romeo – e anche per domani le condizioni del campo non saranno delle migliori. Sarà una partita d’altri tempi, ma noi siamo pronti alla battaglia’.

Questi i giocatori convocati del Biscopan Frassinelle: Pucciarini, Soffiato, Sisto, Tasinato, Cominato, Pavanello, Argenton, Parolo, Arziliero, Ferron, Mortella, Berengan, Patrian, Benetti, Orlando, Toso, Greggio, Bianchini, Zeng, Faccioli. Allenatori: Antonio Romeo e Dario Dardani.

C.S.



Articoli correlati