Home » Softball B

Softball Rovigo perde di misura contro Wild Pitch

3 aprile 2016 Stampa articolo

squadra softball RovigoRovigo 1 2 1 0 3 2 0 =9

Wild Pitch 0 0 7 1 1 2 /= 11

Rovigo 3 4 4 0 1 3 0 = 15

Wild Pitch 0 0 3 2 4 1 6 =16

Rovigo: Albi, Avanzi, Boldrin D., Boldrin R., Casonato, D’Alba, Furlan, Gori B., Gori L., Gregnanin, Masiero, Mutombo, Salvan, Varise. Coach: Cattozzo, dirigente accompagnatore: Masiero

Un attacco da ricordare ma una difesa tutta da dimenticare: le ragazze di casa baseball softball club Rovigo non riescono a contenere l’attacco avversario e perdono di misura entrambi gli incontri disputati nella prima giornata di campionato. Nonostante le mazze rodigine alla fine della giornata contino ben 19 valide all’attivo, la potenza dell’attacco non è comunque bastato a garantire il successo. Troppi gli errori della difesa, colpevole anche di non aver sostenuto una pedana di lancio fragile che ha dimostrato di avere ancora tanto da lavorare.

In gara 1, il lanciatore partente per la formazione rodigina è la giovane Avanzi che riesce a tenere a zero le avversarie per i primi due inning ma poi, complice anche una difesa poco attenta e una serie di valide messe a segno dalle avversarie, le rodigine subiscono ben 7 punti in un unico inning, una ‘batosta’ che le rodigine non riusciranno a recuperare nonostante la costanza nel mettere a segno alcuni punti ogni inning della gara. A sostituire Avanzi in pedana di lancio è Salvan, ma il risultato non cambia.  Alla fine il punteggio sarà di 11 a 9 a favore della formazione di casa, il Wild Pitch di Bussolengo. Da segnalare, tra la rosa delle rossoblu, l’ottima prestazione in attacco di Angela Albi (2 su 2) e Sofia Gregnanin (3 su 4).softball serie B

In gara 2, la storia non cambia, anzi, le rossoblu si impongono da subito segnando 11 punti nei primi tre inning contro i 3 messi a segno dalle avversarie. Ma la rimonta del Wild Pitch è dietro l’angolo: le avversarie ci credono, forse di più delle rodigine , e mettono a segno una serie di punti che alla fine, all’ultimo inning, varranno il sorpasso. La lanciatrice partente per le rossoblu è Gregnanin, anche lei in grado di contenere le avversarie solo nei primi inning del match per poi cedere all’attacco avversario. Ancora una volta una difesa poco attenta non aiuta la giovane Gregnanin, in pedana nonostante una frattura del dito della mano destra riportata in fase offensiva durante gara 1. Nonostante tutto le rodigine mantengono il vantaggio fino all’ultimo inning quando un rientro in pedana di Salvan, probabilmente impreparata, ancora una volta poco supportata dalla difesa, rimette in gioco le avversarie che segnano ben 6 punti e si conquistano il match, vincendo per 16 a 15. Da segnalare la prestazione in attacco ancora una volta di Albi (2 su 3) e Daria Boldrin (3 su 5).

C.S.



Articoli correlati