Home » RUGBY

Calvisano batte Rugby Rovigo all’ultimo minuto

22 ottobre 2016 Stampa articolo

rugby-rovigo-vs-calvisano2European Rugby Qualifying Competition, II giornata
FEMI-CZ ROVIGO v PATARÒ CALVISANO 19-22 (16-12)

Marcatori: p.t.
3′ cp. Basson (3-0), 8′ cp. Basson (6-0), 22′ m. Majstorovic tr. Basson (13-0), 30′ m. Zdrilich tr. Chiesa (13-7), 33′ m. Luus non tr. (13-12), 41′ cp. Basson (16-12); s.t. 22′ cp. Basson (19-12), 36′ m. Susio tr. Chiesa (19-19), 41′ drop Chiesa (19-22)

Femi-CZ Rovigo:
Basson, Barion, Majstorovic, McCann, Pavanello, Mantelli (32′ st. Rodriguez), Pasini (14′ st. Lucchin G.), Ferro (34′ st. Ortis), Lubian (26′ st. Brancoli), Ruffolo (cap.), Cicchinelli, Boggiani, Iacob (15′ st. Pavesi), Cadorini (1′ st. Momberg), Muccignat (1′ st. Balboni). A disposizione: Panetti. 
all. McDonnell, Wright
Patarò Calvisano
: Chiesa (cap.), De Santis (34′ st. Rimpelli), Dal Zilio, Alberghini (26‘ st. Lucchin E.), Susio, Paz, Semenzato (19‘ Raffaele), Tuivaiti, Zdrilich (19‘ st. Giammarioli), Vezzoli, Andreotti, Zanetti (15‘ D’onofrio), Biancotti (8′ st. Morelli), Luus (14‘ st. Giovanchelli), Rimpelli (14‘ st. Panico). A disposizione: Bruno. All.Brunello

arb.
: Murphy (IRE)

Cartellini:
29′ st. giallo a Morelli (Patarò Calvisano)

Calciatori:
Basson 5/7 (Femi-CZ Rovigo); Mantelli 0/1 (Femi-CZ Rovigo); Chiesa 2/4, drop 1/1 (Patarò Calvisano)

Note:
giornata soleggiata, campo in discrete condizioni. Circa 1000 spettatori. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Anthony Foley, allenatore ed ex capitano del Munster scomparso il weekend scorso. È stato inoltre ricordato Giordano “Dusty” Ferraresi, ex accompagnatore della prima squadra e delle giovanili rossoblu.rugby-rovigo-vs-calvisano5

Punti conquistati
in classifica: Femi-CZ Rovigo 1; Patarò Calvisano 4

Man of the Match:
Tuivaiti (Patarò Calvisano)

ROVIGO – Con un drop all’ultimo minuto, il capitano giallonero Chiesa regala al suo Patarò Calvisano la vittoria 22-19 sulla FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta nella seconda gara di European Rugby Qualifying Competition.

Un buon inizio per i rossoblu, che a tre minuti dal fischio dell’arbitro irlandese Murphy, passano subito in vantaggio 3-0 grazie ad un piazzato di Basson. L’estremo sudafricano si replica pochi minuti dopo, allungando di altri tre punti il punteggio a favore del Rovigo. Anche i gialloneri hanno l’opportunità di mettere a segno un piazzato ma Chiesa fallisce il calcio, seguito a ruota da Basson che per due volte consecutive non si dimostra preciso dalla piazzola.

rugby-rovigo-vs-calvisano1La svolta arriva al 22′ quando i Bersaglieri aprono il gioco dopo una touche mandando in meta sotto i pali un Majstorovic equilibrista. Basson trasforma per il 13-0. Il Calvisano risponde allo scoccare della mezzora con Zdrilich, che trova un varco nella difesa rossoblu e va a segnare la meta che Chiesa trasforma: 13-7. Calvisano in gran spolvero non fa passare molti minuti per segnare la seconda meta, a firma di Luus, ma questa volta Chiesa fallisce la trasformazione e Rovigo rimane in vantaggio 13-12. Sul finire del primo tempo i rossoblu allungano ulteriormente le distanze con un piazzato di Basson e le squadre vanno agli spogliatoi sul 16-12.rugby-rovigo-vs-calvisano3

Nel secondo tempo Calvisano si fa sentire ma non riesce subito a concretizzare gli sforzi, complice la buona difesa dei rossoblù. Rovigo ottiene un calcio a favore ma Mantelli fallisce la realizzazione. Alla mezzora i gialloneri rimangono con un uomo in meno per un giallo per falli ripetuti a Morelli, ma Rovigo nonostante numerose incursioni non riesce a concretizzare i tentativi di andare in meta. Al 36′, con i rossoblù in attacco al largo nella metà campo avversaria, Susio intercetta un passaggio e dopo 50 metri di corsa va a schiacciare l’ovale oltre la linea: Chiesa pareggia i conti 19-19. Ed è proprio l’estremo degli ospiti a mettere la ciliegina sulla torta giallonera, centrando i pali con un drop allo scadere del tempo. Al “Battaglini” finisce 19-22 a favore del Calvisano.

rugby-rovigo-vs-calvisano4DICHIARAZIONI:

Al termine della partita, l’allenatore rossoblu Joe McDonnell ha affermato: “Sono soddisfatto di com’è andato il primo tempo, molti giovani a cui ho voluto dare fiducia hanno giocato bene e si sono viste cose positive dalle fasi statiche. Non si può dire lo stesso per il secondo tempo, dove abbiamo commesso errori decisivi e questo è l’aspetto più negativo, perché oggi avremmo potuto vincere. La performance della squadra migliora di partita in partita, i giocatori si impegnano, ma anche un solo errore può costare caro. Questa settimana sarà fondamentale concentrarsi al massimo durante gli allenamenti per arrivare pronti alla prossima sfida”.

È facile adesso gettare la croce su Rodriguez – ha commentato il ds rossoblu  Stefano Bettarello – è vero, il suo passaggio intercettato da Susio è stato un momento decisivo, è sotto gli occhi di tutti, ma è stato solo un episodio di una partita che avremmo potuto portare a casa meritatamente. Quello che vorrei sottolineare è che, a mio avviso, ci manca il gusto collettivo della sfida. Nel primo tempo abbiamo dominato con la mischia e probabilmente avremmo dovuto chiedere di ripeterla, mettendo in difficoltà gli avversari nei momenti topici: in queste occasioni dobbiamo riuscire a prenderci la responsabilità di farlo. Però, a livello mentale, dobbiamo avere la voglia di rischiare, di farci valere di più nei momenti a nostro favore. Mi dispiace per com’è finita, perché sarebbe potuta andare diversamente, ma complimenti a Calvisano, vincere a Rovigo non è mai facile e oggi loro ci sono riusciti”rugby-rovigo-vs-calvisano6

C.S.



Articoli correlati