Home » Triathlon

Rhodigium Team spalla a spalla con i migliori d’Italia

A Lignano Sabbiadoro Battocchio si difende alla grande tra i professionisti del Campionato nazionale Sprint. Nella gara a squadre il ‘top team’ è nono. Bene anche le altre tre formazioni nerazzurre
5 ottobre 2017 Stampa articolo

triathlonLignano Sabbiadoro – Nel finale di stagione non poteva mancare una folta rappresentanza della Rhodigium Team al Campionato Italiano di Triathlon Sprint di Lignano Sabbiadoro. Una gara di altissimo livello quella corsa sabato 30 settembre: al via il meglio della disciplina a livello nazionale, con i più forti atleti italiani a sfidarsi nelle acque del mare Adriatico e sulle strade immerse nella pineta della località veneta.

Non a caso la vittoria è andata al big Alessandro Fabian, laureatosi campione italiano nonostante una caduta nella frazione bici. Impossibile per tutti gli age group competere con professionisti arrivati sotto la linea del traguardo in poco più di 53’. Ma per la società rodigina i motivi per sorridere sono stati comunque molti. A iniziare dall’ottima prova di Nicola Battocchio, capace di scendere addirittura sotto l’ora di gara: per lui uno splendido crono di 59’10” che gli è valso il 77esimo posto assoluto su oltre mille partecipanti. Nella sua stessa griglia anche Gian Franco Natali, che nella categoria M4 ha chiuso la sua prova in 1h25’.triathlon

Il giorno successivo palcoscenico dedicato alle staffette e all’attesa Coppa Crono a squadre. Massiccia la partecipazione della Rhodigium Team: al via ben quattro team nerazzurri. Numeri degni delle società di triathlon più quotate a livello nazionale. Molto buoni anche i risultati colti dai nostri. Eccezionale il tempo finale della squadra composta dal presidente Enrico Novo, dal coach Stefano Bortolami e dai velocissimi Michele Aglio, Omar Bertazzo e Nicola Battocchio: per loro un 59’16” che è valso il nono posto su 230 squadre. Un piazzamento che acquista ancora più valore se si considera il fatto che Bortolami ha gareggiato con l’influenza e Aglio, a causa di una piccola frattura alla caviglia conseguente al 70.3 di Pula, ha potuto concludere solo la frazione a nuoto e un giro di quella in bici.

triathlonLa seconda formazione, composta da Gianluigi Vecchiatti, Alessandro Zampirollo, Giampietro Giomo, Leonardo Tasinato e Alberto Garavello, grazie soprattutto a una frazione bici sopra le righe, ha chiuso al 73esimo posto in 1h7’16”. Poco più indietro il quintetto formato da Mirko Zandron, Luigi Fini, Matteo Dentuto, Giorgio Marucco e Marco Bagnani: nonostante la poca esperienza in questo tipo di gare, l’affiatamento trovato lungo il percorso ha permesso di cogliere un buon crono di 1h10’50” per la 106esima piazza finale. Da applausi anche la gara della squadra femminile: la grinta e la determinazione di Claudia Martinelli, Barbara Loro, Erika Marcolin e Arianna Tomaini hanno portato a un 28esimo posto finale, su 50 formazioni partenti, con il tempo di 1h25’37”. Bellissimo l’incitamento a bordo strada di tanti altri atleti e amici della Rhodigium Team che hanno sostenuto con entusiasmo le squadre nerazzurre in gara. Poi, per chiudere la giornata nel modo migliore, tutti seduti alla stessa tavolata per un brindisi che conferma come, dietro uno sport fatto soprattutto di prestazioni individuali, l’amicizia e la condivisione della fatica siano ingredienti irrinunciabili.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!