Home » A2, Calcio a 5, Femminile

Sconfitta per il Granzette

17 ottobre 2017 Stampa articolo

 

calcioReal Fenice – GRANZETTE 5-1

REAL FENICE: Gava, Ferro, Dall’Olmo, Bovo, Lo Iacono, Battistoli, Begnoni, Vanzetto, Costantini, Meneghetti, Carollo, Tasca. All. Campana.

GRANZETTE: Omietti, Iaich, Vannini, Paolucci, Sinigaglia, Costa, Di Tavi, Andreasi, Longato, Piccinardi, Gresele, Grandi. All. Bassi.

TRIVIGNANO (Venezia) – Seconda giornata di campionato di serie A2 femminile di calcio a 5 ed il Granzette assapora il gusto amaro della sconfitta in casa del Real Fenice, squadra ben organizzata e con ambizioni sicuramente diverse dalle rodigine.
Le nero arancio si accorgono subito dell’ottimo fraseggio delle padrone di casa, con uno schema di gioco ben preciso e pronte a raddoppiare ogni ripartenza delle ospiti; ci sono pochi spazi in cui affondare, e i raddoppi soprattutto su Longato sono puntuali e decisi, tranne al 7’ quando la numero 9 riesce ad attirare due avversarie scaricando palla ad Andreasi la quale non sbaglia davanti a Gava, 1-0 Granzette.
Il Granzette accelera: Costa guadagna una punizione dal limite, Longato con di sinistro colpisce in pieno la traversa; mentre Sinigaglia ricevendo da Paolucci costringe Gava a mettere in angolo un tiro di punta da buona posizione.
Il Real Fenice in ogni caso non rinuncia a pungere, anzi, alza i ritmi e arriva davanti a Grandi più volte mancando la porta di un soffio.
E’ su una punizione con deviazione però che le veneziane trovano il pareggio; una rete fortuita la prima, voluta e cercata invece quella del vantaggio nata da un ottimo fraseggio sulla banda destra con un pallone messo al centro dove la numero 8 di casa deve solo appoggiare in porta.
Nella ripresa il Granzette ha la palla del pareggio sui piedi di Di Tavi dopo un ottimo recupero di Vannini ma la neroarancio trova Gava in uscita e la ribattuta sempre di Di Tavi finisce di poco a lato. Un minuto dopo invece il Real Fenice non sbaglia e allunga il vantaggio portandosi sul 3-1.
Le ragazze rodigine accusano il colpo, mister Bassi chiama la pressione alta per provare il tutto e per tutto: Longato ha due occasioni per accorciare il vantaggio ma nella prima si allunga troppo la palla a portiere battuto e nella seconda è il palo a negarle il gol.
La squadra di casa è un pericolo costante nelle ripartenze, e le neroaracio lentamente si spengono subendo le reti del 4-1 e del finale 5-1.
“Il Real Fenice è una squadra che farà un campionato di vertice” dice a fine gara Francesca Vallin vice allenatore, “ma il Granzette visto domenica è e deve essere ben distante da quello reale; in ogni caso zero alibi, la sconfitta è meritata, le avversarie hanno meritato; sappiamo che vincere non è semplice, sarà un’annata difficile ma queste sconfitte fanno bene, bisogna lavorare ancora tanto e nel migliore dei modi, la stagione è appena cominciata e abbiamo la possibilità di rifarci già domenica”.
Appuntamento tra le mura amiche di San Pio X alle ore 17, non più alle 16 come la prima partita, contro il Top Five per conquistare i primi tre storici punti della serie A2 Nazionale.

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!