Home » A2, Calcio a 5, Femminile

Granzette pareggia con Audace

28 novembre 2017 Stampa articolo

calcioAUDACE C5 – GRANZETTE 3-3

AUDACE C5: De Berti, Rasetti, Quagliotto, Brutti, D’Alessandro, Zanetti, Garzon, Scolaro, Dal Toè, Mondin, Zanetti, De Sanctis. All. Pipicello.

GRANZETTE: Celii, Iaich, Vannini, Paolucci, Sinigaglia, Costa, Di Tavi, Andreasi, Malin, Gresele, Varotto, Grandi. All. Bassi.

SAN BONIFACIO (VR) – Un punto a testa ed un po’ di rammarico per come si era messa la partita, finisce 3-3 il derby veneto di A2 femminile tra le ragazze del calcio a 5 Granzette e l’Audace Verona. 

Le rodigine si presentano nel bellissimo Palaferroli di San Bonifacio senza Longato e Piccinardi, in risposta però alle veronesi manca capitan Marcazzan, di conseguenza due formazioni rimaneggiate cercano di portare a casa tre punti utili alla classifica, chi per la salvezza e chi per i play off.  

Il Granzette parte subito bene, e con Vannini, letteralmente indemoniata nella prima parte di gara, trova il vantaggio al 7’ ed anche il raddoppio dopo pochi minuti. 

Sempre Vannini al 16’ ha sui piedi la palla del 3-0 ma questa volta esce bene l’estremo difensore e nega la rete alla laterale neroarancio. 

Nei minuti finali della prima frazione di gioco le ospiti rallentano il ritmo ed escono le individualità delle locali: Scolaro colpisce una traversa dopo un’ottima azione personale mentre Brutti si vede deviare in angolo da Grandi un tiro da fuori.

È grazie ad un disimpegno errato che l’Audace trova il gol del 2-1 con Zanetti, mentre a pochi minuti dall’intervallo Scolaro su punizione rimette in parità la gara siglando il 2-2. Tutto da rifare per il Granzette.

Nella ripresa la partita si accende con un susseguirsi di azioni che impegnano gli estremi difensori, ma per le neroarancio Andreasi e Costa, servita rispettivamente da Paolucci e Sinigaglia, non riescono a trovare il tap-in vincente. 

L’Audace si affidano alle ottime individualità, su tutte Brutti Zanetti e Scolaro, viste le ottime chiusure difensive delle ospiti, ed impegnano tantissimo i centrali difensivi, che supportati dai laterali riescono a contenere le avversarie. 

A 4’ dal termine su calcio d’angolo da sinistra Sinigaglia imbocca perfettamente per Malin, la numero 9 riesce a togliersi dalla marcatura perfettamente ed insacca sul secondo palo il gol del 3-2.

L’Audace quindi inserisce subito il quinto uomo di movimento ed il Granzette rischia subito il pareggio con Scolaro che da pochi metri non trova la porta; la numero 8 veronese però non sbaglia a 2’ dal triplice fischio quando da posizione defilata riesce a far passare a fil di palo una palla impossibile e, dopo aver colpito lo stesso, segna la rete del pareggio.

Un punto che serve poco ad entrambe le squadre vista la classifica, ma che al Granzette dà morale e fiducia; a volte non sempre le classifiche riflettono il valore di una squadra ed il penultimo posto delle rodigine potrebbe esserne la conferma ma solo il continuo impegno e lavoro potranno dire il contrario.

La prossima gara si giocherà eccezionalmente sabato 2 dicembre alle ore 16: a Rovigo arriveranno I Bassotti, squadra torinese seconda in classifica.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!