Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: più forti di tutto, Trieste piegata

3 dicembre 2017 Stampa articolo

volleyAlva Inox Delta Volley – Sloga Tabor Televita Trieste 3-0

PORTO VIRO -Tutto facile per l’Alva Inox Delta Volley che nell’ottava giornata del campionato di Serie B Maschile batte 3-0 lo Sloga Tabor Televita Trieste. Partita comandata senza indugi dai nerofucsia, che pur ruotando diversi giocatori del roster tengono sempre sotto controllo l’avversario. Dunque, ottava vittoria consecutiva e primato consolidato: più forti di tutto, anche delle vicende extra-campo.

LA PARTITA

La formazione iniziale del Delta Volley: Bosetti alzatore e Perini opposto, centrali Trolese e Luisetto, Cuda e Gallo schiacciatori, Fusaro libero uno. Gregor Jeroncic, coach di Trieste, schiera Princi-Rimbaldo in diagonale (assente Biribanti), Ivanovic-Antoni centrali, Cettolo e Bolognesi attaccanti da posto quattro, primo libero Cavdek. Arbitrano l’incontro i signori Roberto Danieli di San Bonifacio e Ivan Spiazzi di Pescantina.

Primo break Delta con il muro di Bosetti (2-0), risponde con la stessa moneta Bolognesi (2-2). Ancora padroni di casa che allungano sul turno in battuta di Bosetti (6-2), si aggiunge l’ace di Luisetto (9-4) e un’invasione di Trieste (10-4, time Jeroncic). Perini vola due volte da seconda linea per il 13-6 e 14-6, quindi firma un’altra doppietta, direttamente dal servizio 16-6 e 17-6. Pilota automatico, c’è spazio per i cambi (per l’AlvaInox Di Pietro, Fregnan e Lamprecht al posto di Bosetti Fusaro e Cuda, dall’altra parte Umek rileva Bolognesi) e per un altro ace, stavolta di Gallo (19-8), che chiude anche la frazione con l’ultimo attacco: 25-15, 1-0 Delta. Equilibrio (e per la verità poco spettacolo) in avvio di seconda frazione (bene Luisetto e Cuda tra i locali, Ivanovic per Sloga). Porto Viro prende due punti di vantaggio a metà parziale (15-13, time Jeroncic), Perini segna anche il 16-13, ma Trieste torna a meno uno in un lampo (16-15, ace sporco di Princi), pareggiando poi il conto con il muro di Ivanovic (19-19). Ruggiscono (finalmente) i padroni di casa, pallonetto vincente di Cuda (21-19) e due ace in serie di Bosetti (22-19 e 23-19). Luisetto fa 24-20, Trieste sbaglia la palla successiva: 25-20, 2-0. Terzo set, Dordei sostituisce Gallo. Il Delta cerca la fuga immediata (3-0) tentativo rispedito subito al mittente dagli ospiti (3-3). Secondo strappo del Delta, stavolta Sloga accusa il colpo (8-3, in evidenza Cuda). A segno Dordei per l’11-4, Luisetto per il 12-4. Sul 13-5 doppio cambio Alva Inox, dento Masiero e Lamprecht per Trolese e Cuda, quindi Andrea Di Pietro subentra a Bosetti. Proprio Di Pietro si prende gli applausi con il muro del 18-9 e poi con l’assist a Luisetto del 19-12. Passerella di gloria anche per Lamprecht, attacco e triplo ace consecutivo (23-13). Gara in ghiaccio con il muro di Luisetto: 25-14, 3-0 Delta Volley.

Le parole a fine gara di Mario Di Pietro, tecnico dell’Alva Inox: “è una vittoria importante dopo una settimana travagliata per fatti che non riguardano il campo. Per fortuna la squadra è rimasta concentrati sulla pallavolo e ho avuto buone risposte anche da giocatori che avevano avuto meno minutaggio. Trieste aveva delle assenze importanti, ma ci godiamo questo bel 3-0, dedicandolo al nostro Presidente che nei giorni scorsi ha compiuto gli anni”.

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!