Home » RUGBY

Rugby Rovigo, contro i portoghesi non c’è storia

9 dicembre 2017 Stampa articolo

 rugbyContinental Shield, III giornata

FEMI-CZ ROVIGO v CDUL RUGBY 45-7 (31-7)

Marcatori: p.t. 5’ m. Momberg tr. Mantelli (7-0), 9’ m. Biffi tr. Mantelli (14-0), 14’ m. Lubian tr. Mantelli (21-0), 21’ m. tecnica (21-7), 31’ m. Cioffi tr. Mantelli (28-7), 40’ c.p. Mantelli (31-7); s.t. 58’ m. tecnica (38-7), 81’ m. Cioffi tr. Odiete (45-7)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete; Biffi, Majstorovic, Van Niekerk (46’ Davies), Cioffi; Mantelli (58’ Robertson-Weepu), Chillon (58’ Loro); Ferro (cap.) (81’ D’Amico), Lubian, De Marchi (51’ Venco), Parker (44’ Boggiani), Ortis; D’Amico (33’ Pavesi), Momberg (51’ Cadorini), Brugnara (33’ Muccignat). all. McDonnell, Casellato

CDUL Rugby: Noronha; Appleton F., Martson (49’ Riberiro), Appleton T. (76’ Cardoso), Foro (58’ Bernardo); Nuncio, Belo (71’ Bastos); Simoes (66’ Batista), Villax, Lino (cap.), McSullea, Toorn (56’ Sousa), Almeida (76’ Vilaca), Foro, Mussolo (56’ Madaleno). All. Farrer

arb.: Blain (SCO)

AA1 Brown (SCO), AA2 Mabon (SCO)

Quarto Uomo: Boraso (ITA)

Quinto Uomo: Girardi (ITA)

Cartellini: 21’ giallo a Parker (FEMI-CZ Rovigo), 73’ giallo a Pavesi (FEMI-CZ Rovigo)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 5/5; Odiete (FEMI-CZ Rovigo) 1/1

Note: giornata soleggiata, circa 7°, campo piuttosto pesante. Spettatori circa 800.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; CDUL Rugby 0

Man of the Match: De Marchi (FEMI-CZ Rovigo)rugby

 

ROVIGO – La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta fa suo il match contro il Centro Desportivo e Universitario de Lisboa, valido per la terza giornata dell’European Continental Shield, vincendo 45-7.

I Bersaglieri si dimostrano pericolosi fin dai primi istanti della partita, andando subito in attacco nei 22 avversari e rullando i portoghesi con la mischia. Grazie al lavoro del pack e ad una rolling maul avanzante sui 5 metri dei portoghesi, i rossoblù ottengono la prima marcatura al 5’ con Momberg e Mantelli non fallisce la trasformazione del 7-0. Pochi minuti dopo i Bersaglieri in attacco nei 22 avversari aprono il gioco e un magistrale calcetto di Mantelli consegna l’ovale a Biffi che schiaccia oltre la linea. L’apertura rossoblù centra nuovamente i pali per la trasformazione e porta il punteggio sul 14-0. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta non concede spazio ai portoghesi, confinandoli nei propri 22 dove al 14’ Lubian intercetta un passaggio degli avversari e va a segnare la terza meta rossoblù, anche questa trasformata da Mantelli. I portoghesi riescono ad entrare nei 22 rodigini solo intorno al 20’, quando ottengono un calcio a favore per fuorigioco dei Bersaglieri, e grazie ad una rolling maul avanzante e antigioco dei rossoblù (punito anche con un cartellino giallo a Parker) ottengono una meta tecnica per il 21-7. I Bersaglieri comunque non demordono e al 31’ ottengono la meta del bonus grazie a Cioffi che sui 5 metri avversari stoppa un calcio di liberazione dei portoghesi e, recuperato l’ovale, schiaccia oltre la linea. Il cecchino Mantelli trasforma per il 28-7. L’apertura rossoblù è inoltre autore del calcio piazzato del 31-7 su cui si chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa i portoghesi si fanno più agguerriti e vanno a mettere pressione nei 22 rossoblu dove è il pack dei Bersaglieri a togliere le castagne dal fuoco. Proprio grazie alla mischia la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ottiene la meta tecnica del 38-4 dopo quasi 20 minuti dal fischio dell’arbitro. I Bersaglieri però si adagiano e commettono troppe imprecisioni nei minuti successivi, non riuscendo ad essere incisivi di fronte agli avversari che, invece, non mollano. L’indisciplina dei rossoblu costa anche un giallo a Pavesi al 73’ ma nonostante l’inferiorità numerica i Bersaglieri riescono a chiudere il match sul 45-7 con una meta a firma di Cioffi e trasformata da Odiete.rugby

DICHIARAZIONI:

Abbiamo iniziato bene la partita – ha affermato alla fine del match l’head coach rossoblù Joe McDonnell – Abbiamo iniziato forte e anche se siamo un po’ calati nel secondo tempo, sono molto positivo e non posso che dirmi soddisfatto del risultato. Ho voluto dare una possibilità a tutta la panchina, anche per far respirare i giocatori che hanno sulle gambe più minutaggio visto che la prossima settimana con Calvisano non sarà facile, e senza dimenticare che la partita successiva sarà il derby in casa con il Petrarca. I ragazzi hanno confidenza e scendono in campo con la giusta mentalità, la squadra sta crescendo di partita in partita e i risultati si vedono. Ancora una volta abbiamo fatto una grande partita con il pack ma ho visto molte buone cose anche dai trequarti. Dobbiamo continuare a lavorare sodo, finiremo il 2017 con due partite molto toste e mi aspetto delle performance di livello”.

C.S.



Articoli correlati