Home » CALCIO, Serie D

Adriese ko a Campodarsego rimane agganciata alla zona play-off

10 dicembre 2017 Stampa articolo

calcio Acd Campodarsego – Usd Adriese 1906    2-1 

Adriese: Motti, Anostini, Dall’Ara, Boscolo (Dal 20′ St Rosati), Ballarin, Chin (Dal 15′ St Bellemo), Tescaro (Dal 30′ Martino), Pagan, Santi, Marangon, Pregnolato (Dal 32′ St Incatasciato). A Disposizione: Milan, Binetti, Sahli, Mancin, Bovolenta. Allenatore: Gianluca Mattiazzi.

Campodarsego: Pirana, Ndoj, Granzotto, Trento, Colman Castro, Leonarduzzi, Caporali, Radrezza, Aliù, Kabine, Michelotto. A disposizione: Ballin, Dario, Zanon, Beccaro, Brentan, Menale, Nalesso, Coppola. Allenatore: Gianfranco Fonti.

Arbitro: Tommaso Zamagni di Cesena, assistente 1: Vitale di Ancona, assistente 2 : Garatti di Crema .

Marcatore: al 35′ pt Kabine (rig.), al 7′ st Michelotto, al 38′ st Marangon.

Note: Freddo con leggero nevischio, spettatori 300 circa con larga rappresentanza adriese. Recupero: 1′ + 5′. 

CAMPODARSEGO – I granata della “triade” Scantamburlo-Longato-Mattiazzi escono sconfitti con onore dallo scontro con la “corazzata” Campodarsego che rimane saldamente al secondo posto in classifica ad un punto dalla Virtus Vecomp vincente in quel di Motta di Livenza dopo essere stata sotto di due reti e realizzando il gol del 3-2 su calcio di rigore a tre minuti dal termine. Anche l’Arzignano fatica in casa mettendo sotto 4-3 una coriacea Clodiense. Rallenta il Mantova fermato in casa dall’Ambrosiana, così come il Belluno perdente tra le mura di casa ad opera del Tamai. Detto questo l’Adriese, in attesa di ricevere l’Arzignano domenica prossima al Bettinazzi e prima della sosta “natalizia”, rimane agganciata alla zona “play-off” a due punti dall’Este che in extremis ha superato l’Union Feltre. La cronaca di una giornata gelida vede un sostanziale equilibrio di gioco nella prima mezz’ora con i padroni di casa che conducono la danza a centrocampo ed i granata che non soffrono il potenziale offensivo di mister Fonti, anzi sfiorano il gol del vantaggio con Santi al 35′. Passano tre minuti e Pregnolato “entra” in ritardo su Kabine : è rigore che lo stesso numero 10 trasforma.

Dopo il riposo i granata iniziano ad imbastire trame importanti a caccia del pari, ma arriva la “doccia fredda” al 52′ con Michelotto “assistito” da Colman Castro mette dentro il gol del 2-0. La gara si trascina verso un risultato ormai acquisito quando Santi riapre le speranze granata all’85’ subendo fallo al limite e Giacomo Marangon trasforma il calcio di punizione per l’1-2. Dopo il 2-0 Mattiazzi aveva sostituito Boscolo con Rosati, Chin con Bellemo e Pregnolato con la “new-entry” Incatasciato. Il risultato non cambia e si inizia già a pensare all’altra impegnativa gara con l’Arzignano Valchiampo.

Gianluca Levi



Articoli correlati


Scrivi un commento!