Home » serie B, Volley

Alva Inox Delta Volley: battuta Padova, nono successo… col brivido

10 dicembre 2017 Stampa articolo

VOLLEYKioene Padova-Alva Inox Delta Volley 1-3

(27-25, 13-25, 16-25, 18-25)

Battute punto/errori: Padova 1/8, Delta 7/15; Ricezione: Padova 66%, Delta 82%; Attacco: Padova 39%, Delta 57%; Muri punto: Padova 5, Delta 6

Kioene Padova: Lovato 14, Bottolo 13, Marzolla 9, Bezzegato 4, Cannella 3, Fusaro e Ceccato 1, Longo, Guidotti, Marcolin e Veronese 0; libero: Scanferla. Coach: Fabiano Cecchinato.

Alva Inox Delta Volley: Dordei 20, Cuda 17, Perini 13, Luisetto 11, Masiero 9, Bosetti 5, Di Pietro 0, Pavan, Lamprecht e Trolese NE; liberi: Fusaro e Fregnan. Coach: Mario Di Pietro.

PORTO VIRO-Nono successo consecutivo nel campionato di Serie B Maschile per l’Alva Inox Delta Volley che supera 1-3 la Kioene Padova, fanalino di coda del girone C. Brivido iniziale (è il caso di dirlo, vista anche la temperatura del palazzetto), con i padroni di casa che si aggiudicano il primo set ai vantaggi, poi la squadra di Mario Di Pietro si scioglie i muscoli e domina i tre parziali successivi. Con questi tre punti il Delta Volley si conferma in vetta alla classifica, ma soprattutto prende il largo (+9) sulla terza in graduatoria, Monselice, sconfitta 3-1 da Prata nel big match di giornata.

LA PARTITA

Porto Viro con Masiero e Dordei di nuovo titolari. Completano lo scacchiere nerofucsia Bosetti al palleggio e Perini opposto, Luisetto al centro e Cuda in banda, Fusaro nel ruolo di primo libero. Fabiano Cecchinato, tecnico di Padova, schiera Ceccato-Fusaro in diagonale, Cannella-Bezzegato centrali, Bottolo e Marzolla attaccanti da posto quattro, libero Scanferla.

Nel gelo del PalaSpiller squadre a braccetto in avvio di gara (7-8). Lo sprint nerofucsia si concretizza a metà frazione (12-16, in evidenza Dordei), ma grazie al cambio Lovato-Fusaro Padova riesce ad avvicinarsi, approfittando anche del calo di concentrazione degli ospiti (dieci gli errori dell’Alva Inox in questa frazione). Si va ai vantaggi e la spuntano, un po’ a sorpresa, i giovani della Kioene: 27-25, 1-0. La capolista tira fuori le unghie nella seconda frazione, specialmente Masiero, grande protagonista del 5-9 iniziale. La pipe di Dordei del 6-11 libera Porto Viro da ogni timore di sorta e difatti i nerofucsia volano nella seconda metà del parziale, stroncando definitivamente le velleità di Padova con un lunghissimo turno in battuta di Cuda: 13-25, 1-1. Terzo set, abbozzo di reazione della Kioene che resta in corsa fino al 7-9. Cuda (7-10) dà una prima spallata al portone dei padroni di casa, quindi la battuta di Luisetto fa suonare l’allarme sulla panchina patavina (9-14, time Cecchinato). Attacco no-look di Dordei per il 10-16, la breccia è ormai aperta e l’Alva Inox può affondare il colpo. Da segnalare l’ace di Bosetti del 14-23 prima dell’ultimo attacco vincente, la solita bomba sganciata da Dordei: 16-25, 1-2 Delta Volley. Quarta frazione, gli ospiti cercano l’allungo immediato con l’ace di Perini (3-6). La Kioene riesce quantomeno a non perdere contatto (5-7), ma ecco due bei primi tempi di Luisetto a sancire la fuga nerofucsia (9-13). Ancora un servizio vincente di Perini (11-17), che si ripete, stavolta in attacco, anche per il 15-21 della sicurezza ed il 17-24, ovvero la prima palla match. La contesa si chiude alla seconda: battuta out di Padova, 18-25, 1-3 Delta Volley.

Nel complesso contento della prestazione dei suoi coach Mario Di Pietro: “La partita è stata in parte condizionata dalla temperatura glaciale del palazzetto. Abbiamo perso il primo set a causa dei tanti errori commessi, oltre che per i meriti di Padova, squadra ricca di giovani talenti. Dal secondo parziale in avanti la gara ha preso la giusta direzione e credo si siano visti i veri valori in campo. In particolare, mi ha molto soddisfatto la nostra ricezione: era difficile essere così precisi fuori casa e giocando con un pallone diverso dal solito”.

C.S.



Articoli correlati


Fruvit intasca l'intera posta
Fruvit piega Solesino
Fruvit, scontro di vertice che vale la leadership
Fruvit regola Fratte con un netto 3-0
Fruvit inciampa a Porto Mantovano
Fruvit aspetta Vobarno al palasport

Scrivi un commento!