Home » Adriese 1906, CALCIO, Serie D

L’Adriese conquista un punto scacciacrisi

21 gennaio 2018 Stampa articolo

calcioUSD ADRIESE 1906 – ASD TAMAI   1-1 

ADRIESE: Motti, Anostini, Dall’Ara (dal 14’ st Bellemo), Boscolo, Ballarin, Pagan, Incatasciato (dal 1’ st Martino), Busetto (dal 21’ st Rosati), Santi, Marangon (dal 42’ st Tescaro), Pregnolato. A disposizione: Milan, Mancin, Chin, Alessio, Bovolenta. Allenatore: Gianluca Mattiazzi.

ASD TAMAI: Zonta, Russian, De Biasi, Faloppa, Colombera, Pignat, Alcantara, Poletto, Maccan, Giglio, Sellan (al 27’ st Bezzo).  A disposizione: Andreatta, Cudicio, Cramaro, Basso, Nadal, Montagner, Furlan. Allenatore: Vinicio Bisioli.

Arbitro: Cannata di Faenza, assistente 1: Facchini di Bologna, assistente 2: Scardovi di Imola.

Marcatori: De Biasi al 31’ pt, Rosati al 35’ st (rig.).

Note: Sole, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 200 circa, ammoniti: Marangon, Ballarin e Boscolo per l’Adriese, Alcantara, Giglio, Macca, De Biasi per il Tamai. Espulso con rosso diretto al 43’ del st. Calci d’angolo: 6-4 per l’Adriese. Recupero 1° t. 1’.   – 2° t. 4’.

ADRIA – I granata della “triade” Scantamburlo-Mattiazzi-Longato si guadagnano un insperato pareggio contro un coriaceo Tamai sceso ad Adria a caccia di punti. L’Adriese doveva assolutamente uscire dal periodo di “crisi” dopo le quattro sconfitte consecutive. La prima mezz’ora vedeva una buona Adriese ma la porta difesa da Zonta rimaneva immacolata. Poi il solito “patatrac” difensivo: De Biasi scende sulla sinistra, siamo al 31’, elude l’intervento di Anostini e con un fendente a giro infila la palla all’incrocio alto con un Motti incolpevole. La reazione è immediata, ma i frutti della spinta tardano ad arrivare. Secondo tempo: Martino entra al posto di Incatasciato, al 6’ per Marangon è un “quasi gol” con la palla deviata che “sbuccia” la traversa, poi Mattiazzi cambia tattica e toglie Dall’Ara per Bellemo, fa uscire Busetto e inserisce Rosati, il gioco si vivacizza ma il gol del pareggio arriva solo su rigore al 35’ con Santi che è bravo a farsi stendere e per il sig.Cannata di Faenza è rigore. Calcia Rosati ed è l’1-1. Poi al 43’ la doccia fredda con l’espulsione di Boscolo che si becca il rosso diretto, sarà assente nella prossima gara interna con l’Ambrosiana così come “capitan” Ballarin che ha raggiunto la quinta ammonizione. I granata ci provano con un pressing disperato ma arriva il triplice fischio finale che “muove” la classifica incamerando il primo punto nel girone di ritorno.

Gianluca Levi



Articoli correlati


Scrivi un commento!