Home » Rugby giovanile

Monti, buon week end

22 gennaio 2018 Stampa articolo

 

rugbyUNDER 14

Si sono giocate, sabato 20 gennaio, le ultime partite della prima fase del campionato under 14 presso lo Stadio De Danieli di Bassano del Grappa.

Rugby Bassano 1976 vs Monti R.R. Junior Rosso Blu 0 – 20  Buona partita per il ragazzi della Monti Rosso Blu che buone fasi in attacco e una difesa attenta vincono contro i pari età del Bassano segnando 4 mete e non subendone nessuna.

 Marcature: Riccardo Crepaldi, Belloni Luca, Lorenzo La Terza, Mirko Belloni.

 Formazione : Angelosante Ettore, Andreoli Pietro, Bassin  Filippo, Belloni Luca, Belloni Mirko, Casotto Riccardo, Casotto Pietro, Crepaldi Riccardo, Dal Betto Gambardella Juan, Incanuti Riccardo, La Terza Lorenzo, Merlo Elia, Mizzon Riccardo, Ruzzante Tommaso, Sartori Matteo, Tomasi Filippo.

 Allenatore: Emanuele Pegoraro, Fabrizio Frezzato, Thomas Argenton.

Rugby Bassano 1976  vs Monti R.R. Junior Rossa 31 – 7  Pur giocando bene, i più giovani Bersaglieri non riescono ad avere la meglio sul Bassano, qualche errore difensivo di troppo ha permesso ai padroni di casa di segnare 5 mete.

 Marcature: Bolognini Nicola 1.rugby

Trasformazioni: Jacopo Poggi.

 Formazione :  Beccati Levi, Bego Filippo, Bekshiu Luca, Bolognini Nicola, Bozzato Geremia, Brizzante Michael, Casula Federico, Dal Martello Vittorio, Gheller Leonardo, Grano Riccardo, Osawe Destiny, Perini Giacomo, Poggi Jacopo, Rondina Marco, Zenato Leonardo.

  Allenatore: Emanuele Pegoraro , Fabrizio Frezzato, Thomas Argenton.

rugbyUNDER 16

MONTI R. ROVIGO JUNIOR – ASD RUGBY PAESE  21 – 7

Prosegue la cavalcata, nel campionato “meritocratico” U16 regionale da parte della Monti che, anche nella giornata odierna registra una vittoria importantissima ai fini della classifica, senza tuttavia incassare quel punto di bonus così necessario per colmare il gap tra la squadra rosso blu e le dirette rivali in classifica.

La nota positiva di giornata è il ritorno di un bel gioco (anche se come vedremo non sono mancati gli errori), costruito in maniera meno macchinosa rispetto alla partita di rientro della scorsa settimana, contro il Bassano.

Che Rovigo non voglia rischiare di subire il gioco dei trevigiani come all’andata, lo si capisce fin dalle battute d’inizio nella prima frazione. E’ il Paese che inizia il gioco spingendo la Monti dentro ai propri 22, ma tempo un paio di fasi di gioco e ci si ritrova a parti invertite con Rovigo che apre le danze delle segnature portandosi subito avanti 7 a 0 dopo solo un paio di minuti di gioco.

E’ la volta di Paese che ha l’occasione di accorciare le distanze, grazie ad un calcio di punizione assegnato dopo il fuorigioco rodigino, ma, complice anche il vento, vede il pallone infrangersi sul palo di destra.

Il tempo si chiude con una Monti nettamente superiore in tutte le fasi di gioco che segna altre due mete (entrambe trasformate) chiudendo la prima frazione di gioco, sul punteggio di 21 a 0.

 

La ripresa è avara di punti ma non di emozioni: repentini i cambi di fronte di gioco dovuto anche ai diversi errori da entrambe le parti. Il Paese ha il merito di segnare una meta, e l’onore di aver giocato una partita molto fisica con i pari età polesani. Diversi gli infortuni registrati oggi (il più grave se la caverà con 20 gg di riposo) e le uscite di campo dovuto al gioco duro.

La Monti chiude quindi la 2 di ritorno senza la soddisfazione del punto di bonus e a Paese l’onore delle armi.rugby

Una Monti che oggi ha dato sfoggio di un gioco ben organizzato, anche se in maniera non continuativa. Ottima comunque anche in tutte le fasi statiche: le mischie quasi sempre vinte e diversi i palloni rubati in touche. Solida e compatta la difesa, che nonostante i ripetuti colpi sotto l’ariete del Paese riesce a tenere per tutto il secondo tempo, concedendo solo una meta agli avversari.

 

Appuntamento domenica 28 gennaio sui campi di Casale sul Sile, per la seconda giornata di ritorno.

 

Formazione: Pietro Milan, Antonio Carraro, Edoardo Massarente, Zeno Marin, Lorenzo Guarnieri, Marco Montin, Tommaso Lorenzetti, Alberto Magro, Riccardo Libralon, Riccardo Mutu, Filippo Marcello, Jacopo Barbi, Elia Braga, Germano Toso, Sebastian Ferrari.

A disposizione: Marco Piccolo,  Nicolas Mangolin, Peter Chinedozi, Marco Barbierato, Tommaso Milani, Tommaso Piva, Michele Moschetto.

Marcature: Marco Montin,  Zeno Marin, Edoardo Massarente

Trasformazioni: Zeno Marin (3/3)

Allenatore: Roberto Pedrazzi

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!