Home » RUGBY

Rugby Rovigo pareggia con le Fiamme Oro

Finisce in pareggio 24-24 la partita alla Caserma “Gelsomini” di Roma tra Fiamme Oro Rugby e FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta, valida per la seconda giornata di ritorno del Campionato Italiano d’Eccellenza.
27 gennaio 2018 Stampa articolo

rugbyROMA – Il calcio d’inizio è dei rossoblu e i padroni di casa, recuperato l’ovale, iniziano subito ad attaccare dalla propria metà campo. La difesa dei Bersaglieri però è solida e i cremisi sono portati a commettere un in avanti: il pack della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ha la meglio e Mantelli al 3′ ne approfitta per mettere a segno i primi tre punti dalla piazzola. I padroni di casa riescono a portarsi al limite dei 22 rossoblu ma un errore di trasmissione manda i Bersaglieri in touche, liberato l’ovale nella metà campo cremisi arriva l’invenzione di Cioffi che intercetta un passaggio e vola a schiacciare in meta sotto i pali. Mantelli trasforma per lo 0-10 e al 17′, dopo un fallo in difesa dei cremisi, mette a segno un altro piazzato. Al 20′ le Fiamme Oro rispondono con un magistrale calcetto di Roden che manda l’estremo Ngaluafe a schiacciare sotto i pali. Roden trasforma accorciando le distanze sul 7-13. I rossoblu non demordono e cercano la seconda meta spostando il gioco nei pressi dei 5 metri avversari dove il pack dimostra la sua superiorità ma al terzo round una spinta anticipata riconsegna il possesso ai padroni di casa che allontanano i pericoli dalla propria linea di meta. Le Fiamme Oro non mollano e, dopo due tentativi fischiati alti da terra, riescono ad ottenere la seconda meta nuovamente con Ngaluafe. Roden fallisce la trasformazione ma si rifà al 39′ mettendo a segno il piazzato del 15-13 su cui le squadre tornano agli spogliatoi.rugby

Dopo quattro minuti dal fischio d’inizio del secondo tempo arriva il sorpasso dei Bersaglieri grazie ad una bella azione al largo che porta l’ex di turno Barion a schiacciare in meta, non trasformata da Mantelli, per il 15-18. Le Fiamme Oro agguantano il pareggio al 16′ grazie alla precisione al piede di Roden che mette a segno il piazzato del 18-18. Pochi minuti dopo, con i rossoblu in attacco nella metà campo avversaria, Mantelli sblocca il risultato con un drop ma le Fiamme Oro riagguantano la parità 21-21 grazie ad un piazzato di Roden al 26′. Al 33′ i rossoblu in attacco a pochi metri dalla linea di meta ottengono un calcio a favore che Mantelli mette agevolmente tra i pali per il 21-24. Negli istanti finali del match le Fiamme Oro non demordono e attaccano agguerriti nei 22 rossoblu fino all’ottenimento di un calcio a favore che Roden non fallisce e sul 24-24 l’arbitro fischia la fine.

rugby“A mio avviso noi abbiamo giocato e costruito di più rispetto alle Fiamme Oro – afferma Joe McDonnell a fine partita – ma abbiamo lasciato troppe opportunità agli avversari, soprattutto nel primo tempo. La partita è stata intensa per tutti gli 80 minuti, ma abbiamo peccato di indisciplina dando la possibilità alle Fiamme Oro di restare sempre vicini con il risultato: questa partita è stata lo specchio delle sfide giocate qui negli ultimi tre anni. Torniamo a casa con due punti e da domani dovremo iniziare a lavorare per la partita con il San Donà al Battaglini di sabato prossimo”.

Gli fa eco Umberto Casellato: “Abbiamo iniziato bene, poi ci siamo un po’ persi e non abbiamo gestito le situazioni di gioco in maniera efficace, soprattutto l’ultima in cui avevamo ricacciato indietro le Fiamme e abbiamo commesso un fallo che potevamo evitare e tornare a casa con una vittoria. Ora ci aspetta un trittico di partite molto dure, ci dobbiamo preparare al meglio per San Donà prima e Viadana poi, se riusciamo a fare risultati positivi saremo a buon punto in ottica play off”.rugby

 

C.S.



Articoli correlati