Home » CICLISMO, SCUOLA

Per non dimenticare – da Rovigo al campo di Auschwitz in bicicletta

30 gennaio 2018 Stampa articolo

scuolaCANARO (Rovigo) – Per non dimenticare questo triste e doloroso periodo di storia, i ragazzi della scuola primaria, quarta e quinta e i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Canaro, hanno incontrato Sandro Baracco e il Alessandro Raimondi. Sandro e Alessandro hanno raccontato ai ragazzi un’esperienza davvero singolare, documentando un pezzo di storia e facendo riflettere i ragazzi da un punto di vista diverso rispetto al racconto di chi avrebbe potuto vivere in prima persona l’esperienza dei campi di concentramento.

Partiti da Rovigo, in bicicletta, hanno raggiunto Oswiecim, città della Polonia, tristemente famosa per ospitare il campo di concentramento di Auschwitz. Interessantissimo il percorso fatto, gli ostacoli superati, la descrizione ai ragazzi di come le nuove tecnologiche risultino essere, al giorno d’oggi, un aiuto indispensabile per affrontare e documentare queste sfide. Interessantissimo il racconto della visita al campo, documentata con particolarità di foto che hanno ammutolito i ragazzi. Il loro racconto, arricchito da una grande conoscenza storica, ha catturato l’attenzione e il silenzio di tutti i ragazzi che hanno posto domande di approfondimento e di riflessione.scuola

Un’esperienza sicuramente diversa, che vale la pena ascoltare. Al giorno d’oggi i sopravvissuti a questa esperienza sono rimasti davvero in pochi e per i nostri giovani la storia inizia a perdere valore e allora, riflettere sul perché questi luoghi siano meta di turismo oggi, vuol dire documentarsi sulla storia e capire cosa realmente è accaduto, capire che tutti i documenti materiali esposti sono il segno di un orrore che l’uomo non dovrebbe mai più ripetere.

Sandro e Alessandro hanno saputo unire lo sport con la cultura incuriosendo i nostri giovani a conoscere la storia e i luoghi dove essa si è svolta.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!