Home » RUGBY

Rugby Rovigo s’impone su San Donà

3 febbraio 2018 Stampa articolo

rugbyFemi-Cz Rovigo V Lafert San Donà 24-3 (10-3)

Marcatori: p.t. 8’ c.p. Ambrosini (0-3), 22’ c.p. Mantelli (3-3), 38’ m. Van Niekerk tr. Mantelli (10-3); s.t. 42’ m. Van Niekerk tr. Mantelli (17-3), 54’ m. Robertson-Weepu tr. Mantelli (24-3)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete; Robertson-Weepu, Davies, Van Niekerk, Cioffi; Mantelli, Chillon; Ferro (60’ Zanini), Lubian, De Marchi; Parker (65’ Boggiani), Ortis; Pavesi (72’ Balboni), Momberg (cap.) (79’ Cadorini), Brugnara (62’ Muccignat). all. McDonnell, Casellato

Lafert San Donà: Van Zyl; Pratichetti, Lupini, Bertetti (58’ Schiabel), Falsaperla; Ambrosini (53’ Reeves), Crosato (58’ Rorato); Derbyshire (cap.), Vian GM; Giusti (60’ Bacchin); Van Vuren, Wessels (51’ Erasums); Michelini (51’ Zanusso), Bauer, Ceccato. All. Ansell

arb.: Blessano (Treviso)

AA1 Piardi (Brescia), AA2 Cusano (Vicenza)

Quarto Uomo: Giacomini Zaniol (Treviso)

Cartellini: 7’ giallo a Momberg (FEMI-CZ Rovigo)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 4/5; Ambrosini (Lafert San Donà) 1/1

Note: giornata fredda e piovosa, circa 4°, campo pesante. Spettatori circa 700.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 4; Lafert San Donà 0

Man of the Match: Van Niekerk (FEMI-CZ Rovigo)rugby

ROVIGO – Allo Stadio “Mario Battaglini” la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince la terza giornata di ritorno del Campionato Italiano d’Eccellenza superando 24-3 il Lafert San Donà.

Le squadre partono entrambe molto agguerrite ma è il San Donà a dirigere il gioco nei primi minuti della partita, portandosi in attacco sui 5 metri rossoblù dove al 7’ un fallo di capitan Momberg viene punito con cartellino giallo e Ambrosini mette facilmente tra i pali i primi tre punti. I Bersaglieri hanno l’opportunità di pareggiare al 12’ ma dalla piazzola il calcio di Mantelli non è preciso. Il mediano d’apertura rossoblù si rifà però al 22’ quando, alla prima mischia del match, il pack dei Bersaglieri ottiene un calcio a favore che porta il punteggio sul 3-3. Dopo una lunga lotta nei 22 dei biancocelesti, i Bersaglieri sul finire del primo tempo tolgono le castagne dal fuoco a forza di pick and go, portando in meta Van Niekerk. La trasformazione di Mantelli per il 10-3 manda le squadra agli spogliatoi.rugby

Due minuti dopo il fischio d’inizio della ripresa, i Bersaglieri confinano gli avversari nei propri 22 e con una bella azione al largo vanno a segnare la seconda marcatura ancora a firma di Van Niekerk. Mantelli dalla piazzola trasforma per il 17-3. Nei minuti successivi sono ancora i rossoblù a tenere salde le redini del gioco con ottime prove nelle fasi statiche, soprattutto in mischia, e impedendo agli avversari di superare la propria metà campo. Nonostante il campo pesante e scivoloso il gioco al largo dei Bersaglieri frutta la terza meta di giornata, a schiacciarla al 54’ è Robertson-Weepu e Mantelli si dimostra preciso dalla piazzola portando il punteggio sul 24-3. Negli istanti finali del match i rossoblù continuano le incursioni nei 22 avversari ma, complice qualche imprecisione dovute all’ovale e al terreno scivolosi, non riescono a concretizzare gli sforzi di andare in meta per la quarta volta e la partita termina con il punteggio di 24-3.

È stata una partita molto dura, complice il campo pesante e scivoloso – afferma l’head coach dei Bersaglieri, Joe McDonnell, alla fine del match – Nel primo tempo i numerosi calci di punizione contro e il cartellino giallo a Momberg ci ha lasciati fuori dai giochi per almeno 20 minuti ma nella ripresa abbiamo cambiato il verso della partita e sono contento della reazione positiva dei ragazzi, nonostante San Donà abbia continuato a metterci pressione. Drugbyispiace per il punto di bonus mancato, ora ci focalizziamo sulla prossima partita a Viadana tra due settimane”.

Gli fa eco l’assistant coach Umberto Casellato: “Oggi avevamo una pretendente ai pla-yoff in casa, in un campo difficile a causa dei tre giorni di pioggia ininterrotta. Siamo stati bravi a vincere con ampio margine, che forse alla vigilia nessuno pensava possibile, anche se resta un po’ di rammarico per il bonus offensivo che potevamo fare, visti anche i risultati dagli altri campi. Dobbiamo ora concentrarci per la prossima partita a casa del Viadana, un’altra pretendente ai pla-yoff: sarà una partita difficile, dobbiamo essere più performanti anche in trasferta, il nostro focus in queste due settimane sarà concentrarci sul nostro piano di gioco per vincere anche fuori casa”.rugby

 

C.S.



Articoli correlati