Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: un grandissimo carattere, Valsugana piegato

4 febbraio 2018 Stampa articolo

volleyVenpa-Cib Valsugana Volley-Alva Inox Delta Volley 1-3

(25-23, 22-25, 19-25, 21-25)

Battute punto/errori: Valsugana 4/10, Delta 5/13; Ricezione: Valsugana 68%, Delta 72%; Attacco: Valsugana 37%, Delta 46%; Muri punto: Valsugana 9, Delta 9.

Venpa-Cib Valsugana Volley: Bellini 28, Zanon 11, Fiscon 9, Friso 4, Zanatta 3, Ballan e Shadi 1, Mangiarotti 0, Rossignoli, Porporati e Costa NE; libero: Lelli. Coach: Luciano Scaggiante.

Alva Inox Delta Volley: Dordei 19, Perini 16, Luisetto e Masiero 9, Maniero 4, Bosetti, Lamprecht e Cuda 3, Di Pietro 0, Pavan, Trolese e Gallo NE; liberi: Fusaro e Fregnan. Coach: Mario Di Pietro

Tre punti conquistati con il cuore, con la testa, con un grandissimo carattere. Vince la sua tredicesima gara consecutiva l’Alva Inox Delta Volley che espugna 1-3 in rimonta il campo del Venpa-Cib Valsugana Volley e resta in testa alla classifica del girone C di Serie B Maschile. Nella serata più difficile della stagione (sotto 1-0, 16-8 nel secondo set), i nerofucsia pescano dalla panchina le energie necessarie per risalire la china, agganciano l’avversario e alla fine portano a casa con merito l’intera posta. Un successo tanto sofferto quanto prezioso, anche in vista dei quarti di Coppa Italia in programma mercoledì sera.

Porto Viro in formazione tipo per la prima gara del girone di ritorno: Bosetti in regia e Perini opposto, Masiero-Luisetto centrali, Cuda e Dordei schiacciatori, primo libero Fusaro. Il tecnico di Valsugana Luciano Scaggiante propone la diagonale Zanatta-Bellini, al centro Friso e Ballan, in banda Zanon e Fiscon, libero Lelli. Arbitrano l’incontro i signori Luigi Pitzalis di Cividale del Friuli e Francesca Ellero di Campoformido.

Dominio del cambio palla in avvio, il Delta non riesce ad incidere né al servizio né a muro e, causa un paio di sbavature, si trova ad inseguire (14-11). Doppio cambio sul 16-14, Di Pietro e Maniero per Bosetti e Perini. Muro proprio del neo-entrato Maniero (17-16), ace di Dordei (17-17) e time out Valsugana. Bellini e Fiscon riallungano per i padroni di casa (19-17, time Porto Viro), pari (contestato) di Cuda (19-19), Bellini mette di nuovo due punti di distanza tra le squadre (21-19), ripetendosi poco dopo per il primo set point (24-22). Chiudono il parziale due errori in battuta, uno per parte: 25-23, 1-0 Valsugana. Seconda frazione, ancora Venpa avanti grazie a Friso (muro del 2-0 e attacco del 5-2). L’ace di Fiscon (6-2) mette a nudo il momento di scarsa lucidità del Delta, Bellini ci aggiunge il muro del 9-4, costringendo coach Di Pietro al time. Spingono ancora i locali con Zanon (10-4 e 12-4), gli ospiti cambiano Cuda con Lamprecht per sistemare ricezione e difesa, poi dentro anche Di Pietro e Maniero (out Bosetti e Perini). Più equilibrati ora i nerofucsia, che riescono a rosicchiare punti con Maniero (17-12) e Dordei (ace del 17-13). Un altro squillo di Maniero (muro del 18-15), Valsugana sbaglia due volte in attacco (19-17 e 19-18). Gap ormai chiuso sì, ma Fiscon lo riapre a muro (20-18). Ruggisce il Delta con Luisetto (muro del 21-20), Dordei fa 22-22, prima di stampare il super muro del sorpasso (22-23). Mani-out di Perini per il 22-24, poi un altro muro da antologia, stavolta di Masiero: 22-25, 1-1. Terzo set, confermato Lamprecht nel sestetto dell’Alva Inox. Subito due ace di Luisetto e un muro di Masiero a lanciare gli ospiti (1-4, time Valsugana). Aria tesa al PalaSpiller dopo una mancata chiamata arbitrale, cartellino rosso per la formazione di casa (2-7). Ancora Masiero a segno per il 2-8, muro di Lamprecht e siamo 3-10. Reazione Valsugana con Bellini (ace del 5-10) e Fiscon (6-10), Bosetti allontana la minaccia (ace del 7-13, dentro Mangiarotti per Fiscon tra i locali), Lamprecht porta nuovamente la distanza di sicurezza a sette punti (7-14). Nonostante la resistenza di un incontenibile Bellini, la capolista trova strada spianata fino al traguardo: 19-25, 1-2 Delta. Valsugana inizia il quarto set con Shadi al posto di Ballan, ma a picchiare forte in avvio sono i due opposti, Bellini e Perini. Primo break di Porto Viro (4-6), che prova a scappare via con il muro di Masiero (5-8) e il mani-fuori di Lamprecht (8-12, time Valsugana). Due muri in fila di Bellini (10-12 e 11-12) rallentano la corsa nerofucsia, Dordei le ridà slancio (11-13), aiutato da una sequela di errori dei locali (11-15, poi 12-17). Sembra fatta, invece c’è ancora un po’ da soffrire (17-19 sul turno in battuta di Friso). Per fortuna Valsugana ha le pile scariche e regala i punti della tranquillità all’Alva Inox (17-22). Bosetti trasforma la palla vagante del 18-24, Bellini e Fiscon tentano l’ultimo disperato assalto (21-24), Dordei, però, si fa trovare pronto all’appuntamento decisivo: 21-25, 1-3 Delta Volley.

Il commento di coach Mario Di Pietro a fine gara: “È stata una partita difficilissima, come ci aspettavamo, se siamo riusciti a raddrizzarla è merito di tutta la squadra. In particolare, va fatto un plauso a chi è subentrato dalla panchina, dandoci una grossa mano in un momento di estrema difficoltà. Portiamo a casa una vittoria che ci dà una bella iniezione di fiducia in vista della Coppa Italia, ma anche tre punti fondamentali per mantenere la vetta della classifica in campionato”.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!