Home » Adriese 1906, CALCIO, Serie D

Doppio Marangon eTescaro: il derby è dell’Adriese!!!!

4 febbraio 2018 Stampa articolo

calcioClodiense Chioggia Sottomarina – Usd Adriese 1906    2-3 

ADRIESE: Motti, Tescaro, Boscolo Bisto (dal 28′ st Anostini), Boscolo Berto, Ballarin, Pagan, Rosati (dal 18′ st Dall’Ara), Bellemo (dal 35′ st Busetto), Santi, Marangon, Pregnolato (dal 26′ st Incatasciato). A disposizione: Milan, Binetti, Chin. Allenatore: Gianluca Mattiazzi.

COLDIENSE: Corasaniti, Dell’Andrea, Pastorelli (dal 38′ pt Spaltro), Granziera, Dondoni, Conti, Abrefah, Delcarro, Marijanovic, Duravia, Baido (dal 15′ st Farinazo). A disposizione: Tebaldi, Mazzola, Volpato, Hima, Cacurio, Penzo, Vido. Allenatore: Massimiliano De Mozzi.

Arbitro: Gabriele Restaldo di Ivrea, assistenti: Orsogna e Barberis di Collegno.

Marcatore: al 40′ pt Marijanovic (rig.), al 6′ e 13′ st Marangon, al 20′ st Farinazzo, al 25′ st Tescaro.

Note: Sole e temperatura mite, spettatori 300 circa con larga rappresentanza adriese. Recupero: 1′ + 4′.  Ammoniti: Ballarin, Boscolo Berto, Del Carro, Bellemo, Dell’Andrea, Pregnolato.

Chioggia – La storia del calcio veneto insegna che i derby tra Chioggia e Adria restano sempre nella memoria dei tifosi di entrambe le compagini dai colori granata. E così è stato anche oggi al “Dino e Aldo Ballarin”.

Vincono i polesani con merito una gara combattuta dal primo all’ultimo minuto, ma è doveroso riconoscere ai ragazzi della “triade” Scantamburlo-Longato-Mattiazzi una superiorità tecnica indiscutibile. Priva di Martino squalificato, l’Adriese si presenta con i due centrali difensivi titolari al rientro dopo la squalifica scontata durante la gara casalinga con l’Ambrosiana, al lato destro Tescaro e a sinistra la “new-entry” prelevata dal Padova Boscolo Bisto, un 2000 di belle speranze che ha ben figurato al suo esordio. Pagan e Bellemo a gestire il centrocampo coadiuvati sulle fasce da Rosati e Pregnolato, trequartista avanzato Marangon e punta centrale Santi. Dopo il primo quarto d’ora poteva già essere doppio vantaggio polesano, ma Santi prima trova il 99 estremo Corasaniti a dire no sul palo sinistro ripetendosi due minuti più tardi nel respingere la botta sicura di Boscolo Berto. Ma il gioco del calcio riserva sempre delle sorprese: gol fallito, gol subito. È l’arbitro sig. Restaldo di Ivrea che “vede” Ballarin toccare la palla con il braccio aperto, inutili le proteste del pubblico adriese e della panchina, Marijanovic trasforma per il vantaggio chioggiotto. Si va all’intervallo con questo risultato, ma al rientro passano cinque minuti e Marangon raccoglie una palla vagante a centro area e riporta in parità le sorti del derby. L’Adriese continua a macinare gioco e al 13′ Santi subisce l’ennesimo fallo da dietro, ci pensa “Jack” Marangon con il “destro magico” che fa viaggiare la palla a fil di palo dove il pur bravo Corasaniti non riesce ad arrivare. Al 18′ Mattiazzi inserisce Dall’Ara per Rosati e sposta Tescaro esterno destro alto. Ma due minuti dopo i padroni di casa agguantano il 2-2 su uno svarione difensivo con Farinazzo facile di testa a superare Motti. L’Adriese non ci sta e spinge al massimo sino al 25′ quando Marangon vede al limite destro dell’area chioggiotta Tescaro che di prima intenzione infila di sinistro Corasaniti a fil di palo per il 3 a 2 vincente. Girandola di cambi da ambo le parti, il Chioggia le tenta tutte ma la difesa guidata da capitan Ballarin regge e il “derby storico” vedrà i colori granata adriesi festeggiare e ricordare questa vittoria sino al prossimo futuro incontro.

Gianluca Levi



Articoli correlati


Scrivi un commento!