Home » Rally

Mancin punta al terzo scudetto nel CIVM 2018

Il pilota di Rivà, sempre in gara per i colori Mach 3 Sport, dopo le vittorie nel 2012 e 2013, tenterà la tripletta nel Campionato Italiano Velocità Montagna.
15 febbraio 2018 Stampa articolo

 

motoriRIVA’ (Rovigo) – Archiviato un 2017 sabbatico, vissuto nell’inedita veste di rallista a tempo pieno, per Michele Mancin la nuova stagione tornerà ad avere come palcoscenico la massima serie tricolore dedicata agli specialisti della velocità in salita.

Il portacolori della scuderia neorodigina Mach 3 Sport tenterà, per il 2018, di cucirsi sul petto il terzo scudetto, dopo il bis nel 2012 e 2013, nell’ambito del Campionato Italiano Velocità Montagna.

Il polesano, due volte campione italiano in classe A1600, si presenterà ai nastri di partenza del CIVM alla guida della inseparabile Citroen Saxo gruppo A che, complice il prematuro stop dello scorso anno in Carnia, è stata oggetto di un profondo restyling, grazie ad Assoclub Motorsport.

Un programma ambizioso, quello del pilota di Rivà, che non nasconde il desiderio di puntare ad essere tra i protagonisti anche nella generale del gruppo A, nonostante sulla carta si tratti di una sfida in stile Davide contro Golia.

“Dopo un anno, diciamo, alternativo” – racconta Mancin – “abbiamo deciso di tornare nel nostro naturale terreno di caccia, la salita. L’esperienza rallistica, seppur con epilogo non proprio felice, è stata comunque molto formativa. Per il 2018 la nostra Saxo è stata ulteriormente evoluta ed i risultati ottenuti con i ragazzi di Assoclub Motorsport ci fanno ben sperare per il nostro primario obiettivo che è quello di centrare il terzo scudetto in classe A1600. Vogliamo però alzare un pochettino l’asticella e, nonostante l’ingombrante presenza di avversari dotati di mezzi più performanti, tenteremo l’assalto al podio della generale di gruppo. Sappiamo che, sulla carta, è un’impresa ardua ma il porsi obiettivi di alto livello ci stimolerà a dare il 110%.”

Saranno dodici gli eventi che costituiranno l’ossatura portante del CIVM targato 2018: si apriranno i battenti ai primi di maggio con la Cronoscalata Alpe del Nevegal (Veneto), seguita a ruota dalla Verzegnis Sella Chianzutan (Friuli).

Mese di giugno infuocato con la Coppa Selva di Fasano (Puglia), la Coppa Paolino Teodori (Marche) e la Trento Bondone (Trentino).

Una pausa di circa un mese porterà la carovana del tricolore in salita verso la Morano Campotenese (Calabria), seguita dal Trofeo Scarfiotti Sarnano Sassotetto (Marche) e dal Trofeo Luigi Fagioli (Umbria).

Il rush finale scatterà ai primi di settembre con la Pedavena Croce d’Aune (Veneto), seguita dalla Monte Erice (Sicilia) e dalla Coppa Nissena (Sicilia).

Spetterà alla Luzzi Sambucina (Calabria) il compito di far calare il sipario sulla stagione 2018.

Tante le novità sul fronte partners per Michele Mancin: gradite conferme e nuove entrate, tra le quali troveremo il brand +Note che sarà partner tecnico a bordo della plurititolata Saxo.

“Una stagione che si preannuncia molto intensa” – sottolinea Mancin – “ed abbiamo alle spalle partners che credono fortemente nel progetto. Ora spetta a noi gratificare la loro fiducia.”

C.S.



Articoli correlati


Rally di Adria fatale per Mancin?
Luise e il Campagnolo: non c'è due senza tre?
Luise in Finlandia per il sogno di una vita
Finotti primo nella roulette di Scorzè
XMotors coglie le coppe sbagliate al Val D'Orcia
Finotti debutta a podio con la Clio al Palladio

Scrivi un commento!