Home » Corsa, PATTINAGGIO

Intervista a Valentino Bressan

Continua effervescente l’attività dello Skating Club Rovigo, dalle scuole di pattinaggio all’attività agonistica.
21 febbraio 2018 Stampa articolo

pattinaggioContinua effervescente l’attività dello Skating Club Rovigo, dalle scuole di pattinaggio all’attività agonistica. L’offerta entro le mura rodigine prevede al pattinodromo Arturo Ponzetti di via Malipiero (laterale di viale Benvenuto Tisi da Garofolo nel quartiere Commenda) grazie alla pista riscaldata ogni lunedì e giovedì dalle 16.30 alle 18.30 corsi di avviamento e perfezionamento per tutte le età tenuti da istruttori federali; a seguire sempre ogni lunedì e giovedì dalle 18.30 alle 20 ed il mercoledì dalle 18 alle 19.30 (quest’ultimo appuntamento al Pattinodromo delle Rose Adriatic LNG); prosegue anche il corso freestyle, appetibile per ogni età; infine, appuntamenti fissi in esterna alle Rose permangono, oltre all’attività agonistica, anche il corso del sabato per principianti dalle 16.30 alle 17.30. Fuori Rovigo, a Gavello i corsi, realizzati in collaborazione con la Polisportiva Csi, si tengono due volte la settimana, il martedì ed il venerdì, dalle ore 16,30 alle 17,30, all’interno della tensostruttura nell’area sportiva di via Pietro Nenni, a Crespino ogni lunedì e mercoledì dalle 16.30 alle 17.30 nella Palestra Comunale e a Villadose ogni martedì e venerdì dalle 17 alle 18 appuntamento nel nuovo accogliente Palasport di via Serafinmo Zennaro.

Varie le iniziative che hanno connotato il mese di febbraio, dalle feste di carnevale, sia Rovigo sia nelle varie scuole di Villadose, Crespino e Gavello, oltre alla promozione nelle scuole da ultima la collaborazione con la scuola dell’infanzia di Boara Pisani.pattinaggio

Quanto all’attività agonistica sono in preparazione le prime uscite della stagione 2018: domenica 11 marzo si terrà a Treviso il rollerday con prove di maratona, mezza maratona, 100 metri in corsia e dimostrazioni di freestyle, mentre domenica 18 marzo première al Pattinodromo delle Rose con la disputa del campionato provinciale.

Intanto, sulla scia del campionato italiano indoor di Pesaro svoltosi dal 2 al 4 febbraio scorsi, ecco come affronterà la stagione una delle punte di diamante della squadra di pattinaggio corsa e freestyle rodigina, Valentino Bressan, atleta ventottenne e lavoratore.

Da quanti anni sei nel mondo del pattinaggio? 

“Pattino dal lontano 1993, quindi sono ben 25 anni di attività, ricchi di soddisfazioni ma anche di molti alti e bassi, sempre superati con l’aiuto dei miei compagni di squadra allenatori e staff”.pattinaggio

Qual è stata la tua più grande soddisfazione?

“Ho ottenuto molti risultati soddisfacenti, ma secondo me quello più straordinario e inaspettato è stato quello del trofeo del lavoro, che si disputa ogni I maggio a Ferrara; un criterium di 20 minuti più tre giri dove gli ultimi 2 ho lanciato lo sprint vincendo così la gara. All’arrivo tutta piazza Ariostea mi ha applaudito mi sembrava di essere in uno stadio. Un’emozione unica e indescrivibile”.

Un giudizio sul campionato indoor. Progetti per la stagione?

“Tornando al presente il campionato indoor è stato un ottimo test per confrontarci con altri atleti alto spessore. Per questa stagione non ho un obiettivo prefissato cerco solo di ottenere buoni risultati su ogni appuntamento”.

Come si mixano attività lavorativa e sportiva?

“Quando ami uno sport il tempo lo trovi sempre per praticarlo, certo il mio livello di preparazione si abbassa di molto, ma ne sono consapevole e cerco sempre di dare il massimo per ottenere il miglior risultato possibile”.

Perché continuare a pattinare?

“Continuo a pattinare perché secondo il mio punto di vista e uno sport completo dove alleni sia il fisico che la mente, e poi sei circondato da persone stupende che ti aiutano nella carriera. Insomma un’ottima valvola di sfogo dopo giornate pesantissime al lavoro”.pattinaggio

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!