Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox in casa Silvolley con la solita fame

23 febbraio 2018 Stampa articolo

volleyDa Treviso a Trebaseleghe, con la stessa fame di sempre. Mentre la Fipav comunica l’esito dei sorteggi per la Final Four di Coppa Italia (Porto Viro-Lamezia e Portomaggiore-Saronno le due semifinali), l’Alva Inox Delta Volley si appresta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva in campionato: domenica 25 febbraio alle ore 18 la sfida in casa della Silvolley Trebaseleghe, valevole per il diciassettesimo turno di Serie B Maschile.

Gara insidiosa per la formazione di Mario Di Pietro, che già all’andata dovette sudare parecchio per avere ragione (3-1) dei patavini. All’epoca (eravamo all’inizio di novembre) Silvolley era ancora ferma a zero punti, ma da allora ne ha fatta parecchia di strada. Specie tra le mura amiche del Palasport di Trebaseleghe, dove i ragazzi di Matteo Pivotto viaggiano a ritmi da prime posizioni: quattordici punti complessivi, frutto di cinque vittorie (tra le vittime illustri, Monselice e Valsugana, entrambe piegate 3-2) e due sole sconfitte, di cui una al tie-break (2-3 con Massanzago) e una “netta” (0-3 contro Prata alla prima di campionato).

Rispetto al confronto dell’andata, inoltre, l’Alva Inox si troverà di fronte un avversario rinforzato dagli arrivi dell’opposto Davide Dal Molin e dello schiacciatore Pietro Ioppi, due profili di grande esperienza per la categoria. Tanti, dunque, i temi sul piatto: li approfondiamo con l’ex di turno, Mattia Perini, opposto in forza al Delta Volley che ha vestito la casacca di Trebaseleghe nella stagione 2011-2012. “Checché ne dica la classifica, domenica ci aspetta un altro impegno tosto – afferma Perini –. All’andata Silvolley ci ha dato parecchio filo da torcere e nel frattempo la loro rosa, che era già di valore, è stata potenziata con gli acquisti di Dal Molin e Ioppi. Aggiungo che quello di Trebaseleghe è un campo difficile di per sé, a causa del particolare sistema di illuminazione, pertanto potrebbe incidere anche la nostra capacità di adattamento a quelle condizioni. Scenderemo in campo comunque più agguerriti che mai, perché vogliamo mantenere la testa della classifica e allungare ancora la nostra striscia positiva. A livello personale, certo, sarà una partita un po’ diversa dalle altre: da ex ci tengo molto a fare bene. La mia assenza della scorsa settimana? Le tante gare dell’ultimo periodo ci hanno messo a dura prova dal punto di vista fisico, ma il mio è stato solo un breve pit stop per poter tornare il prima possibile al massimo della condizione. I miei compagni hanno comunque sopperito alla grande alla mia assenza e a quella di Bosetti, sfoderando un’ottima prova sul campo di Treviso”.

 

C.S.



Articoli correlati