Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: a Prata la sfida più attesa

8 marzo 2018 Stampa articolo

volleyPORTO VIRO – Due pesi massimi a confronto, due super potenze pronte a darsi battaglia fino all’ultimo pallone. Sta per arrivare il grande giorno: sabato 10 marzo alle ore 20.30 il match tra Gori Wines Prata e Alva Inox Delta Volley. Senza dubbio, la sfida più attesa dell’anno quella tra le regine del girone C di Serie B Maschile. Delta Volley primo e imbattuto, Prata secondo ad un solo punto dalla capolista: comunque vada, la gara di sabato è destinata a cambiare gli scenari di questo appassionante, infinito duello.

I precedenti in stagione sono favorevoli all’Alva Inox: 3-0 per i ragazzi di Mario Di Pietro in finale di Coppa Veneto, 3-1 nella partita di campionato dell’andata. Dalla sua, però, Prata può vantare un ruolino di marcia impressionante nel 2018: sette vittorie consecutive per 3-0, nemmeno le briciole concesse agli avversari. Non un dato sorprendente, se consideriamo che – escluso lo scontro diretto con Porto Viro – i friulani hanno sempre viaggiato su questi ritmi, da inizio campionato ad oggi. Rispetto alla formazione guidata da Luciano Sturam, il Delta Volley ha mostrato qualche “incertezza” in più nel corso della stagione: cinque successi per 3-0 (contro i tredici di Prata), ben dieci per 3-1 (tre soli per la Gori Wines), cui vanno aggiunte le vittorie al tie-break contro Monselice e Motta.

In altri termini, se Prata si è dimostrata una macchina perfetta fin qui, Porto Viro è stata piuttosto la squadra delle rimonte impossibili, del cuore e del carattere, a dispetto di ogni avversità. Una predisposizione alla lotta perfettamente incarnata da uno degli uomini simbolo della compagine nerofucsia, lo schiacciatore Alessandro Dordei, a cui sono affidate le considerazioni della vigilia più “calda” dell’anno. “Prata è una squadra molto solida – afferma Dordei –, magari non ha un singolo giocatore in grado di cambiare le sorti di una gara, ma la loro compattezza è un’arma ancora più pericolosa, come dimostra l’incredibile serie di vittorie per 3-0 che hanno collezionato fino ad ora. Noi forse siamo più bravi nelle partite secche, perché abbiamo diversi elementi che possono spostare gli equilibri in qualunque momento. Non sarà facile, però, affrontare questa sfida senza Emiliano (Bosetti, ndr): abbiamo perso non solo il nostro regista titolare, ma soprattutto una figura capace di trasmettere serenità e positività al gruppo. E alla fine è il gruppo quello che ti fa vincere i campionati, non il singolo. Sabato mancherà anche Carlo (Trolese, ndr), perciò di sicuro non arriviamo nelle migliori condizioni possibili a Prata, ma questo non ci deve spaventare: anche all’andata eravamo abbastanza acciaccati, eppure siamo riusciti a fare una grande partita. Se mi preoccupa essere bersagliato dal pubblico avversario? Per scherzare, dico sempre che una società non mi acquista per giocare a pallavolo, ma per prendermi gli insulti… I fischi e le parole che arrivano dagli spalti non mi deconcentrano, anzi, spesso mi caricano ancora di più. Mi piace giocare in ambienti caldi, so che a Prata troveremo un pubblico particolarmente ostile, ma anche noi avremo i nostri tifosi al seguito, e ci daranno una grossa mano. Al di là di questi aspetti, sarà una partita adrenalinica, bellissima da guardare e da vivere in campo, tra due squadre che stanno dimostrando di essere fuori categoria. Credo sarà un grande spettacolo”.

C.S.



Articoli correlati