Home » Judo

6° Trofeo Judo Città di Mestre “Andrea Rossato”

Il trofeo più importante del judo legato alla terraferma veneziana coinvolgerà più di 200 giovani atleti veneti. L’appuntamento è per domenica 25 marzo
11 marzo 2018 Stampa articolo

 

judoMESTRE – Sesto anno e sesta grande sfida di judo domenica 25 marzo sul tatami del Palazzetto di via Olimpia per il Trofeo Città di Mestre “Andrea Rossato”, diventato a tutti gli effetti il più importante Trofeo di Judo legato alla terraferma veneziana. Attesi oltre 200 giovanissimi atleti provenienti da tutti i club del Veneto. Bambine e bambini indosseranno il loro kimono in ricordo di Andrea Rossato, uniti dalla passione per una disciplina che non è solo sport, ma anche e soprattutto educazione, benessere e divertimento.

Il 6° Trofeo Judo Città di Mestre “Andrea Rossato” è organizzato con la preziosa collaborazione del Judo Kwai Mestre e della Fijlkam – Comitato Veneto Judo.

“L’essere giunti oramai alla sesta edizione di questa manifestazione, rappresenta la consolidata volontà di far divertire i nostri giovani – spiega Mauro Rossato Presidente della Fondazione Andrea Rossato – questo con la consapevolezza che lo sport può, e deve essere, saldamente legato a concetti quali sicurezza, solidarietà ed educazione”.

“Il Judo è una disciplina che concretizza benissimo questi valori – aggiunge Giampaolo Scagnetto, Direttore Tecnico del Judo Kwai Mestre – e il grande risultato che questa manifestazione ha da anni dimostra con orgoglio la grande predisposizione dei giovani verso questa disciplina”.

La sfida del 25 marzo è valida per il Campionato Veneto Judo Esordienti A, per il “Gran Premio Veneto 2018” Esordienti B e per il 6° Circuito Veneto Judo “Andrea Rossato” – riservato alle classi Esordienti A maschile e femminile

L’appuntamento è dunque per il 25 marzo al palazzetto dello Sport di via Olimpia a Mestre a partire dalle ore 9:30.

Il 6° Trofeo Judo Città di Mestre “Andrea Rossato” è patrocinato dal Panathlon International Club di Mestre e da Sportinsieme. L’evento vede inoltre il contributo di Gatorade.

C.S.



Articoli correlati