Home » RUGBY

Rugby Rovigo la lotta nel fango con Mogliano

Bersaglieri conquistano la leadership
18 marzo 2018 Stampa articolo

rugbyFEMI-CZ ROVIGO v MOGLIANO RUGBY 32-13 (19-3)

Marcatori: p.t. 6’ m. Momberg tr. Mantelli (7-0), 28’ c.p. Buondonno (7-3), 34’ m. De Marchi non tr. (12-3), 40’ m. Ferro tr. Mantelli (19-3); s.t. 49’ c.p. Buondonno (19-6), 59’ m. Momberg non tr. (24-6), 74’ c.p. Mantelli (27-6), 78’ m. Ferro non tr. (32-6), 80’ m. e tr. Buondonno (32-13)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete; Robertson-Weepu, Davies, Van Niekerk (75’ Modena), Cioffi (75’ Biffi); Mantelli (75’ Pasini), Chillon; Ferro, De Marchi, Venco (46’ Lubian); Boggiani (55’ Parker), Ortis; D’Amico (68’ Pavesi), Momberg (cap.) (60’ Cadorini), Muccignat (55’ Vecchini). all. McDonnell, Casellato

Mogliano Rugby: D’Anna (39’ Ferraro); Buondonno, Da Re (35’ Zanchi), Zanatta, Guarducci (cap.); Giabardo A., Fabi; Baldino (49’ Giabardo G.), Carraretto, Gentile (49’ Corazzi); Flammini, Finotto (65’ Vecchiato); Bigoni (56’ Stefani), Nicotera (46’ Masato), Buonfiglio (49’ Vento). All. Dalla Nora, Filippucci

arb.: Bottino (Roma)

ROVIGO – La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince nel fango la lotta contro il Mogliano Rugby superandolo 32-13 e, complice la vittoria del Lafert San Donà sul Patarò Calvisano, agguanta la prima posizione della classifica.

Sul campo molto pensate del “Battaglini” il Mogliano parte subito agguerrito ma la difesa rossoblù non si fa sorprendere, riuscendo a ricacciare gli avversari nella propria metà campo grazie alla buona prova del pack. Ottenuto il possesso, Rovigo riesce a guadagnarsi diversi calci a favore sui 5 metri e dopo appena 6 minuti dal fischio d’inizio arriva la meta da drive di Momberg, trasformata da Mantelli. I biancoblù però non mollano e riescono a mettere pressione sui rossoblù fino a realizzare un calcio piazzato al 28’ con Buondonno, accorciando così le distanze sul 7-3. I Bersaglieri si rifanno al 34’ sempre con una marcatura nata da drive da touche a firma di De Marchi, ma il calcio di Mantelli per la trasformazione risulta corto. Rovigo ingrana la quinta e proprio sul finire del primo tempo, approfittando anche del giallo rimediato dal tallonatore Nicotera, il pack torna protagonista e manda a schiacciare oltre la linea Ferro; la trasformazione di Mantelli manda le squadre agli spogliatoi sul 19-3.

rugby

David Odiete

Nella ripresa il Mogliano riesce ad accorciare nuovamente le distanze grazie alla precisione al piede di Buondonno, che al 49’ centra i pali per il 19-6, ma i rossoblù non demordono e dieci minuti dopo riescono a segnare la meta del bonus ancora con Momberg da drive da touche. Mantelli non centra i pali per la trasformazione e il punteggio si fissa sul 24-6. Al 62’ i Bersaglieri rimangono con un uomo in meno per un giallo a Robertson-Weepu ma i biancoblù, complice la superiorità in mischia dei padroni di casa, non riescono a concretizzare gli sforzi per segnare altri punti. Al 74’ Mantelli si fa perdonare la trasformazione mancata mettendo a segno il calcio piazzato del 27-6, seguito a ruota da Ferro che segna la seconda meta personale del match. Negli istanti finali della partita l’ala biancoblù Buondonno trova un buco nella difesa rossoblù e va a segnare l’unica marcatura del Mogliano chiudendo il match sul 32-13.

rugby

Alberto Chillon

Sono molto felice, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo del punto di bonus nonostante le condizioni non facili a causa della forte pioggia e del fango – commenta alla fine della partita l’head coach rossoblù Joe McDonnell – Faccio i complimenti ai ragazzi perché fino alla fine sono rimasti concentrati, ottenendo i 5 punti che volevamo. Congratulazioni e complimenti a Joe Van Niekerk per le 100 presenze con la maglia dei Bersaglieri; sono molto contento per come si è comportata in campo la squadra e per il valore aggiunto che hanno portato i giocatori entrati dalla panchina. Calvisano oggi ha perso dandoci la possibilità di essere primi in classifica ma noi dobbiamo rimanere con i piedi ben saldi per terra: questa settimana avremo anche un giorno in meno di allenamento, motivo in più per restare concentrati al massimo per andare là a vincere”.

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!