Home » Prima Divisione, VOLLEY

Futurgirl battono Asaf Cecchetti

28 marzo 2018 Stampa articolo

volleyMartedì si è disputato il recupero della gara del 2 marzo, che ha visto la capolista aspettare tra le mura amiche del Palagorghi le ragazze dell’ASAF Cecchetti. Una delle poche squadre che durante l’andata del campionato è riuscita a strappare un set al Futurvolley.

Come tutte le squadre giovani, la caratteristica di base è quella di avere una buona difesa e voglia di recuperare ogni pallone, appurato ciò, le padrone di casa giocano più di testa che di forza. Si mira ai punti deboli degli avversari, che hanno un lungolinea del tutto scoperto ed un fatale punto 8.

Vittoria netta per le futurgirls per 3 a 0, con il primo set che si chiude 25 a 17, il secondo 25 a 12 ed il terzo termina 25 a 22. Il match si avvia con la formazione titolare che scende in campo, che si sta ancora riscaldando e subisce qualche punto dall’alzatrice Bedendo che parte in battuta, 8-6 la situazione che ben presto cambia, le trecentane prendono il largo fino al 21-15 grazie all’alzatore Beretta che fa muovere il gioco, rendendo protagonisti tutti gli attaccanti, buoni i pallonetti del capitano Ghiotti che hanno sempre spiazzato le avversarie e anche le palle in punto 8 di Bellon.

Secondo set che verso la metà vede alcuni cambi tra le giocatrici, coach Marzola fa entrare l’opposto Massarente al posto di Bellon, l’alzatore Melloni al posto di Beretta, la banda Lunardi per Cuoghi e il libero Debellini per Cappellato.

Massarente che sia nel secondo che nel terzo parziale segna numerosi punti schiacciando in parallela, andando proprio a mettere la palla nel lungolinea.

Di spessore i muri del centrale Stievano nella rosa dell’ASAF, che obbligano le futurgirls a continui cambi di gioco e ad una costante attenzione e prontezza nelle coperture, che ogni tanto mancavano, soprattutto nel primo set. A fine partita arriva la strigliata di coach Marzola alle sue ragazze, per non essere così efficaci a muro ma i risultati in attacco, con più del 40% di positività sono ottimi.

Le futurgirls, l’allenatore, il tifo, i dirigenti e tutta la società vedono avvicinarsi sempre di più l’obbiettivo prefissato all’inizio, e mai come adesso ci credono. Forza Futurgirls, prossimo appuntamento sempre a Trecenta il 6 aprile contro l’Occhiobello.

C.S.



Articoli correlati