Home » RUGBY

Rugby Rovigo piega i Medicei

La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta non fallisce l’ultima sfida di regular season tra le mura di casa del “Battaglini”, vincendo con bonus 28-6 contro la Toscana Aeroporti I Medicei
7 aprile 2018 Stampa articolo

rugbyFEMI-CZ ROVIGO – TOSCANA AEROPORTI I MEDICEI 28-6 (14-6)

Marcatori: p.t. 11’ c.p. Newton (0-3), 28’ m. Ferro tr. Mantelli (7-3), 34’ drop Basson (7-6), 37’ m. Barion tr. Mantelli (14-6); s.t. 54’ m. Momberg tr. Mantelli (21-6), 61’ m. Muccignat tr. Mantelli (28-6)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete; Barion, Davies, Van Niekerk (76’ Biffi), Cioffi; Mantelli, Chillon (63’ Loro); Ferro (65’ Zanini), Lubian (76’ Barani), De Marchi (65’ Venco); Boggiani, Ortis; Pavesi (71’ Cincotto), Momberg (cap.) (63’ Cadorini), Muccignat (63’ Balboni).

all. McDonnell, Casellato

Toscana Aeroporti I Medicei: Basson (58’ Cornelli); Lubian, Rodwell, Cerioni, McCann; Newton (65’ Mercerat), Esteki (65’ Fusco); Greef, Boccardo, Chianucci (53’ Cosi); Maran (cap.) (63’ Savia), Cemicetti; Battisti (53’ Baruffaldi), Broglia (53’ Cesareo), Schiavon. All. Presutti, Basson

arb.: Rizzo (Ferrara)

AA1 Matteo (Pordenone), AA2 Cusano (Treviso)

Quarto Uomo: Brescacin (Treviso)

Cartellini: 10’ giallo a Ferro (FEMI-CZ Rovigo), 15’ giallo a De Marchi (FEMI-CZ Rovigo)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 3/3; Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 1/1; Basson (Toscana Aeroporti I Medicei) 0/1

Note: giornata soleggiata, circa 18°, campo in buone condizioni. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Giorgio Sbrocco, ex giocatore ed apprezzato giornalista, e di Dino De Anna, che con la maglia dei rossoblù aveva vinto lo scudetto nel 1976. Spettatori circa 1250.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Toscana Aeroporti I Medicei 0

Man of the Match: Muccignat (FEMI-CZ Rovigo)Rugby

ROVIGO – La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta non fallisce l’ultima sfida di regular season tra le mura di casa del “Battaglini”, vincendo con bonus 28-6 contro la Toscana Aeroporti I Medicei.

Fin dai primi minuti la partita si dimostra intensa ed equilibrata, con i rossoblù che guadagnano terreno grazie alla buona prova del pack e i Medicei che oppongono una solida difesa. Sono i gigliati ad ottenere i primi punti dalla piazzola con Newton dopo 11 minuti dal fischio d’inizio, dopo una cartellino giallo rimediato da Ferro. I Bersaglieri peccano di indisciplina e al 15’ vengono puniti nuovamente con un cartellino giallo a De Marchi, i Medicei hanno quindi l’opportunità di allungare ulteriormente ma il calcio da lunga distanza di Basson esce alla destra dei pali. Rovigo non demorde e confina i gigliati nella loro metà campo fino al 28’ quando il rientrato Ferro si fa perdonare il cartellino rimediato ad inizio partita e segna la meta che poi Mantelli trasforma per il 7-3. I Medicei si dimostrano molto agguerriti e riescono a spostare il gioco al limite dei 22 rossoblù dove Basson al 34’ s’inventa il drop che accorcia le distanze sul 7-6. I Bersaglieri rispondono subito e finalmente si vede una bella azione dei trequarti rodigini che si concretizza con una meta sotto i pali di Barion, facilmente trasformata da Mantelli per il 14-6. Negli ultimi istanti del primo tempo i rossoblù sfiorano la meta, nuovamente con Ferro, non concessa per in avanti, e le squadre tornano agli spogliatoi sul 14-6.

Rugby

All’inizio della ripresa Rovigo si porta in attacco nei 22 avversari ma si scontra con l’organizzata difesa dei Medicei che costringe i rossoblù a sostare nei pressi dei 5 metri senza concretizzare. Dopo molti tentativi i Bersaglieri riescono a sfondare la difesa avversaria con un drive da touche sui 5 metri gigliati e a segnare la terza marcatura di giornata a firma di capitan Momberg, trasformata da Mantelli per il 21-6. La meta del bonus arriva al 61’, ancora grazie ad un drive avanzante nato da touche al limite dei 5 metri dei Medicei, e a segnarla è Muccignat, premiato anche come Man of the Match, e ancora una volta Mantelli si conferma preciso dalla piazzola mettendo dentro i pali la trasformazione. Nei minuti finali della partita i Medicei riescono a spostare il gioco al limite dei 22 rossoblù ma senza riuscire a concretizzare grazie al gran lavoro difensivo dei Bersaglieri, e l’arbitro fischia la fine sul 28-6.

Rugby È stata una gran bella partita – afferma alla fine del match l’head coach rossoblù Joe McDonnell – sapevamo che i Medicei sarebbero scesi in campo dando il 100% e così è stato, con l’arma in più di Basson nelle retrovie che è sempre una garanzia. Ho avuto timore che i due cartellini gialli consecutivi potessero penalizzarci maggiormente ma sono stati bravi i ragazzi a rimanere concentrati e a costruire le fasi che ci hanno portato a segnare. Una volta ottenuto il bonus e raggiunto l’obiettivo ci siamo rilassati, senza però concedere troppo spazio all’avversario. Sono molto contento e faccio i complimenti a tutti i ragazzi per come hanno giocato. Con la sorprendente sconfitta del Calvisano contro la Lazio e il ko del San Donà con le Fiamme Oro i giochi per i play off sono tutti riaperti, sabato prossimo a Padova abbiamo la seconda chance di arrivare primi in classifica e non possiamo sbagliare”.

Rugby

Rugby Rovigo

C.S.



Articoli correlati