Home » RUGBY

Sconfitta amara per Fulvia Tour Rugby Villadose

8 aprile 2018 Stampa articolo

rugbyFULVIA TOUR RUGBY VILLADOSE-VENJULIA TRIESTE 19-45

MARCATORI: pt 8′ m. G. Miccoli tr. Paris; 15′ m. G. Miccoli tr. Paris; 24′ m. Zornada tr. Paris; 30′ m. Pavanello; 34′ p. Paris; 38′ m. Bencich tr. Paris; st 15′ m. Pavanello tr. M. Pellegrini; 31′ m. Pavanello tr. M. Pellegrini; 34′ m. Bencich tr. Paris; 41′ m. Zornada tr. Paris. 

FULVIA TOUR RUGBY VILLADOSE: M. Pellegrini; Pinato, Pravato, E. Pellegrini, Piombo; Davì, Zamana; Pavanello, Moro, Greggio Masin; E. Brizzante, Bressello; Rinaldo, Sponton, Tenan. Subentrati: Ceccolin, Borsetto, Ritrovato, Moda, Franchin, Melarato, Silvestrin. All. F. Brizzante.

VENJULIA TRIESTE: Bencich; B. Miccoli, Paris, Godina, Iachelini; G. Miccoli, Tommasini; Steel, Zubin, Sponza; Zornada, Pettirosso; Primieri, Piattelli, Russo. Subentrati: Bregant, Fiumara, Feltrin, Della Mea, Vanon, Savi, Fassina. All. Metz.

ARBITRO: Gabriele Di Nardo (L’Aquila)

NOTE: pt 5-31; cartellino giallo a: Russo (pt 30′), E. Brizzante (pt 34′), Feltrin (st 25′); punti in classifica: Fulvia Tour Rugby Villadose 0, Venjulia Trieste 5.

VILLADOSE – Sconfitta amara per il Fulvia Tour Rugby Villadose, che non riesce a rimediare dalla sconfitta dell’andata contro il Venjulia Trieste e cede anche al ritorno 19-45, contro un’avversaria che si conferma formazione di qualità e la più accreditata per il salto di categoria.

Partita che inizia in salita con la doppietta di Miccoli, in entrambi i casi con disattenzioni difensive che consentono al mediano di apertura triestino di fintare e trovare il varco giusto dove inserirsi.

Al 24′ arriva anche il tris, marcato stavolta da Zornada.

Il Dose reagisce con la marcatura di capitan Pavanello, ma il Venjulia segna ancora, prima dalla piazzola con Paris, dimostratosi cecchino infallibile in grado di mettere dentro il piazzato e tutte le trasformazioni, e poi ottiene il bonus a fine primo tempo con l’estremo Bencich, che fissa il parziale sul 5-31.

Il Fulvia Tour gioca meglio nella ripresa e marca ancora due volte con Pavanello, ma nei minuti finali di nuovo Bencich e Zornada stoppano sul nascere il tentativo di rimonta neroverde.

“Oggi non ha funzionato la touche. Nei primi minuti abbiamo sbagliato due touche semplici ai cinque metri e un’altra nel secondo tempo. Tutta la settimana avevamo preparato la partita su questo, sul non dar loro la possibilità di avere palloni di qualità e poi invece abbiamo commesso errori, vuoi per tensione, vuoi per dimenticanze. In mischia abbiamo sempre fatto la nostra buona prova, ma loro sono comunque riusciti a tenere palla anche se in difficoltà e a muovere i loro trequarti, che mi sento di dire sono di categoria superiore. Abbiamo giocato meglio nel secondo tempo, ma comunque non siamo riusciti a recuperare.

Ho fatto i miei complimenti a Giorgio (Metz, ndr) e a tutta la squadra del Trieste, perchè sicuramente meritano la posizione che hanno e sono un’ottima formazione. Il Villadose esce dallo scontro comunque a testa alta, consapevole di averci provato. Guardiamo avanti, continuando ad allenarci per il prosieguo e le ultime partite che ci restano. Il Villadose ha lasciato il proprio segno già nell’essere approdato nel girone promozione”.

 

 

 

 

 

C.S.



Articoli correlati