Home » Speedway

Italiano. Bis di Castagna a Lonigo

18 aprile 2018 Stampa articolo

speedway(Fonte Federmoto). LONIGO (Vicenza) – Secondo successo stagionale consecutivo per Paco Castagna, che bissa la vittoria di gara 2 a Terenzano (UD) e conquista il primato in classifica generale grazie al successo ottenuto a Lonigo (VI) in gara 3. Il campione italiano in carica comanda il ranking tricolore con settantadue punti, tre in più di Nicolas Covatti, che ha chiuso la gara odierna al secondo posto davanti allo sloveno Ivacic. Il terzetto del podio è arrivato a pari punti al termine delle batterie di qualifica, con quattordici gettoni ciascuno, frutto di quattro successi e un secondo posto. Da regolamento si è provveduto all’operazione di sorteggio per la designazione delle corsie di partenza, con Castagna primo estratto che ha scelto il casco rosso della corsia interna, la più appagante di giornata, casco giallo e corsia esterna invece per Nicolas Covatti, che sovente gli ha regalato brillanti successi. Partenza perfetta di Castagna, che in prima curva vede arrivare Covatti e allarga leggermente la traiettoria vedendo Covatti arrivare di gran carriera, che deve così rincorrere il rivale che mantiene nervi saldi e tiene a distanza l’italo-argentino. Limpido il successo del figlio d’arte berico, che si gode la vetta della classifica nazionale per almeno tre mesi, il campionato riprenderà infatti solo a fine giugno con la disputa di gara 4, sempre a Lonigo. 

speedway

Tra due settimane scattano le gare di qualificazione all’europeo, che avranno il loro epilogo nel Challenge continentale del 5 maggio a Terenzano, che metterò in palio cinque posti per accedere alle quattro finali continentali. Un solo punto è mancato a Mattia Lenarduzzi per entrare in finale, beffato dal tedesco Maassen nello scontro diretto, perso, della batteria dieci. Il giovane triestino è comunque terzo nella classifica generale del campionato, e leader della categoria nazionale under 21. Esordio poco fortunato in campionato per Massimiliano Andreotti, che la sera precedente, nello stesso impianto berico, aveva chiuso al sesto posto la gara nel Flat Track. Il motore lo ha appiedato nella sua terza uscita, costringendolo ad alzare bandiera bianca.

speedwayEvidente la soddisfazione sul podio per Castagna, che raccoglie il frutto di sei mesi di duro lavoro nel periodo invernale e che arrivava, come Lenarduzzi, dalla gara in Slovenia del giorno precedente: “Sono molto soddisfatto perché ho raggiunto l’obiettivo che mi ero prefissato per questo inizio di stagione, comandare il campionato italiano. Mi sono preoccupato quando ho visto scendere la pioggia nelle ultime manche, sappiamo che in queste condizioni Covatti va sempre molto forte. Ho fatto una partenza nella finalissima molto buona, avendo l’accortezza di allargare in entrata della prima curva nel tentativo di togliere la miglior traiettoria a Nico. Ora dovrò mantenere la costanza di questo primo mese di gare, correndo così me la posso giocare con i migliori in ogni ambito. Mi preparo ora per la qualificazione europea di Gorican (Croazia) e a quella mondiale, la concorrenza sarà tanta ed entrare nei primi tre non sarà facile.”

Foto di Diego Tecchio

Redazione



Articoli correlati