Home » RUGBY

Rovigo per due giorni capitale ovale giovanile

Presentazione ufficiale della 44esima edizione del Torneo Aldo Milani che si disputerà sabato 21 e domenica 22 aprile allo stadio Battaglini
18 aprile 2018 Stampa articolo

 

rugbyROVIGO – Lo stadio Mario Battaglini si appresta a vivere due intense giornate di sport e divertimento. Torna, con la 44esima edizione il Torneo internazionale di rugby giovanile Aldo Milani, che sabato 21 dalle 13.30 e tutta la giornata di domenica 22, vedrà in campo ben 24 squadre.

Super ospiti della manifestazione saranno il monumento della Nazionale italiana di rugby Alessandro Zanni in forza al Benetton Treviso e il tecnico della difesa azzurra e dei Leoni trevigiani, Marius Goosen.

Il torneo si svolge in collaborazione con Fir (Federazione Italiana rugby), il patrocinio di Regione Veneto, Provincia e Comune di Rovigo, del CRVeneto, del Coni e del Panathlon, nonché di tutte le locali realtà rugbistiche in primis la FemiCz Rugby Rovigo Delta.

La presentazione si è tenuta mercoledì 18 aprile a palazzo Nodari.

“E’ un torneo – ha detto Fabio Finotti presidente del Club Aldo Milani -, che fa parte del Dna della città e rispecchia quello che rappresenta il rugby. È un torneo di squadra che si realizza grazie alla grande sinergia anche con le realtà rugbistiche e alla forza e all’entusiasmo dei volontari che collaborano. Ringrazio tutti e anche Comune e istituzioni che ci sono vicine”.

Soddisfazione anche da parte di Roberto Aggio vice presidente del Club, da Raffaello Salvan consigliere del Comitato regionale Veneto della Fir e da Nicola Azzi presidente della FemiCz Rugby Rovigo Delta, “siamo felici e orgogliosi di questo torneo che onora Rovigo. Iniziative come questa tengono alto il nome della Rugby Rovigo e danno lustro alla città”.

La manifestazione vedrà in palio, oltre all’ambito trofeo realizzato dal maestro Pavanello, anche la Targa Vittorio ‘Biso’ Bordon (32esima edizione), per molti anni giocatore della Rugby Rovigo e compagno di squadra di Aldo Milani, la targa “Stefano Casotti” (25esima edizione), la 19esima targa ‘Paolo Cesaro’, il 18esimo trofeo Andrea Dal Martello, la 10ecima targa Ciar, il trofeo delle ‘Felci d’Oro’ (14esima edizione) e il premio intitolato a Nicola Perin (terza edizione).

Queste le squadre partecipanti: Rugby San Donà, Ftgi Rugby Euganei Asd, Asd Nea Ostia Rugby, Asd Biella Rugby Club, Ftgi Valpolicella West Verona Rugby, Buffalo’s (Sud Africa), Asd Rugby Paese, Asd I Puma Bisenzio Rugby, Verona Rugby Junior, Cus Genova Rugby, Rugby Mare e Terra, Monti Rugby Rovigo Junior, VII° Rugby Torino Asd, Cus Milano Rugby Asd, Polisportiva L’Aquila Rugby, Rugby Vicenza, Asd Valsugana Rugby Padova, Rugby Sc Frankfurt 1880 (Germania), Polisportiva Lazio Rugby Junior, Asd Rugby Milano, Petrarca Rugby Junior Asd, Grifoni Rugby Oderzo Asd, Sud Tirolo Rugby, Rugby Badia 1981.

Ci sarà il ritorno del Petrarca Padova e quello de L’Aquila (grazie alla collaborazione con il Villadose), una squadra sudafricana (Buffalo’s) ed una tedesca, Rugby Sc Frankfurt 1880 con direttore tecnico Luke Mahoney. Il tallonatore neozelandese in 8 campionati giocati con la maglia dei Bersaglieri, ha collezionato 143 presenze e 105 punti frutto di 21 mete.

“E’ una tradizione che si conferma – ha chiuso l’assessore allo Sport Luigi Paulon -, per due giorni saremo la capitale del rugby giovanile. Ancora una volta la macchina organizzativa si dimostra perfetta, un esempio da emulare”.

Anche il sindaco Massimo Bergamin ha espresso orgoglio per questo manifestazione foriera di importanti valori sportivi e morali. “Siamo pronti ad accogliere e a sostenere questo evento, atteso da tutta la città”.

C.S.



Articoli correlati