Home » serie B2, VOLLEY

Fruvit, partita difficile contro Porto Mantovano

20 aprile 2018 Stampa articolo

volleyROVIGO – Arriva il Porto Mantovano, quarta forza del girone C, con quarantatre punti, molto vicina alla zona play off, quindi con obiettivo dichiarato, scenderà a Rovigo con intento bellicoso.

Nella partita di andata Fruvit non fornì una bella prestazione, vinse solo un set di misura, giocando male.

Allora le posizioni in classifica erano invertite, e forse anche le ambizioni, fatto sta che per le lombarde poi iniziò un lento ma costante recupero a suon di risultati eclatanti, contro le squadre più forti.

Coach Breviglieri, in tempi non sospetti aveva già “visto” il cammino in discesa per la formazione di Baldassarri.

“Porto Mantovano è sicuramente una bella squadra, molto quadrata, era partita malino a inizio di campionato, ma poi ha saputo riprendersi più che egregiamente, recuperando molto bene.

Nelle ultime dieci partite hanno perso solamente dal Lagaris e dal Paleni, mettendo sotto formazioni di alta classifica come C9 Arco e Lemen.

È a tre punti dalla zona play off, e sicuramente verranno a Rovigo con l’intenzione di non perdere, o perlomeno non cedere molto terreno.

È una formazione meno fisica rispetto la media delle squadre del nostro girone, ci somiglia molto, con atlete non molto alte, ma in compenso molto veloci.

Battono veramente bene, l’alzatore sviluppa molte azioni con i centrali, i tre laterali sono molto bravi, l’opposto riesce a colpire la palla moto alta con angolazioni apprezzabili, in difesa hanno un buon libero, ma tutta la squadra esprime qualità.

Dovessero perdere contro di noi, metterebbero a forte rischio la disputa dei play off, per questo so che sarà una sfida bella combattuta.

L’andata per noi fu una sconfitta per 3-1, era la prima partita dopo la pausa festiva, una delle più brutte gare giocate da Fruvit, nonostante i set molto tirati.

In realtà il pronostico è aperto, noi in casa abbiamo perso due tie break, quindi in teoria ce la possiamo giocare, bisognerà vedere quanto noi siamo ancora carichi.

Per la matematica salvezza ci servirebbe fare almeno un punto, psicologicamente avendo vinto la partita contro Alta Valsugana, forse pensiamo già di esserlo, ma non è cosi.

Noi non dobbiamo solo sperare che una delle squadre dietro di noi perda, le ragazze sanno che terrei a raggiungere la salvezza per meriti nostri, senza dover aspettare i risultati degli altri.

Scenderemo in campo, davanti al nostro pubblico, con l’intento di ottenere i tre punti pieni.”

Si gioca alle 21 al palasport di Rovigo.

C.S.



Articoli correlati