Home » C2, RUGBY

Troppo forte San Donà per il Frassinelle

24 aprile 2018 Stampa articolo

rugbyFRASSINELLE (Rovigo) – Prima squadra impegnata fra le mura amiche con il capolista Rugby San Donà.

Per l’occasione i ragazzi polesani hanno ricevuto le maglie dai ragazzi dell’Under 14 di Mirco Visentin e Sergio Malaman.

I galletti erano chiamati a fare una partita forse al di sopra delle loro possibilità, nella speranza di chiudere in bellezza il week-and gialloblù dopo le belle notizie arrivate da Pieve di Cento ma contro la compagine veneziana non c’è stato nulla da fare.

Partita che inizia in modo equilibrato, ma che vede nel Frassinelle il venir meno della certezza della forza della sua prima linea di fronte ad un avversario forte, ben preparato fisicamente e bravo ad occupare tutti gli spazi.

I ragazzi di Dardani riescono comunque a marcare nel primo tempo due mete con Nicholas Cominato e Paolo Bassora, tenendo testa agli avversari e terminando così la prima frazione di gioco per 10 a 25 per il San Donà, punteggio in grado di alimentare ancora la speranza di poter recuperare nel secondo temporugby

Tuttavia, nel secondo tempo il Frassinelle ha iniziato a cedere fisicamente anche a causa del caldo eccezionale che ha accompagnato i ragazzi per tutto l’incontro, facendo emergere la migliore preparazione fisico-atletica dei sandonatesi che per l’occasione hanno schierato anche diversi ragazzi dell’Under 18 Elite che hanno terminato la loro stagione agonistica e della prima squadra che meno avevano giocato nel corso del campionato di Eccellenza.

Risultato che vede il San Donà vincere per 39 a 10, punteggio anche forse troppo pesante per i Galletti dopo quanto il campo ha fatto vedere.

Sono scesi in campo Piscopo N., Spolaore S., Romani E., Orlando A., Bianchini M., Bennati S., Giolo C., Cominato N., Bassora P., Rovere S., Cominato F., Baccaro A., Fanchin G., Soffiato T., e Bicego C.

Sono subentrati Teresini M., Mortella G., Berengan., Greggio C., Bolognesi M. e Chiarion S.

Frassinelle che ora, per provare ad agguantare almeno uno dei tre posti disponibili per fare il salto di categoria, si gioca tutto nelle prossime tre partite fin dalla prossima domenica alle 15.30, in casa con il Rugby Altovicentino.

A fine incontro coach Dardani era ugualmente soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi e per l’assenza di infortunati. Tuttavia, la parola d’ordine era non demoralizzarsi ed iniziare a concentrarsi per preparare al meglio la partita successiva.

Sulla stessa linea anche il presidente Lele Mora il quale invitava i ragazzi a non arrendersi ma a credere fino in fondo al sogno della promozione, continuando a dimostrare serietà e vero spirito rugbistico come fatto fino ad ora.

C.S.



Articoli correlati