Home » RUGBY

Rugby Rovigo s’impone al Calvisano

29 aprile 2018 Stampa articolo

rugbyEMI-CZ ROVIGO – PATARÒ RUGBY CALVISANO 12-9 (6-6)

Marcatori: p.t. 2’ c.p. Mantelli (3-0), 11’ c.p. Novillo (3-3), 25’ c.p. Mantelli (6-3), 37’ c.p. Novillo (6-6); s.t. 68’ c.p. Mantelli (9-6), 82’ c.p. Novillo (9-9), 84’ c.p. Mantelli (12-9)

FEMI-CZ Rovigo: Cioffi; Barion, Majstorovic, Van Niekerk, Odiete; Mantelli, Chillon; Ferro (cap.), Lubian, De Marchi (45’ Ruffolo) (79’ Davies); Boggiani, Ortis (63’ Parolo); D’Amico (67’ Pavesi), Momberg, Brugnara (67’ Muccignat. A disposizione: Cincotto, Muccignat, Pavesi, Loro, Biffi.

all. McDonnell, Casellato

Patarò Rugby CalvisanoTuimavave; Balocchi, Chiesa, Lucchin (68’ Mortali), Bruno; Novillo, Semenzato (76’ Casilio); Tuivaiti, Zdrilich (65’ Archetti), Pettinelli; Andreotti, Cavalieri (74’ D’Onofrio); Zilocchi, Morelli (cap.) (72’ Giovanchelli), Fischetti (72’ Rimpelli)disposizioneDe Santis, Biancotti. All.Brunello

arb.Mitrea (Udine)

AA1 Bolzonella (Cuneo), AA2 Franzoi (Venezia)

Quarto Uomo: Brescacin (Treviso)

Cartellini: 51’ giallo a Tuivaiti (Patarò Rugby Calvisano)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 3/4 ; Novillo (Patarò Rugby Calvisano) 3/5

Note: giornata serena ma con pioggia a tratti, circa 26°, campo in buone condizioni. Spettatori circa 2500.

Punti conquistati: FEMI-CZ Rovigo 4; Patarò Rugby Calvisano 

Man of the Match: Ferro (FEMI-CZ Rovigo)rugby

ROVIGO –

La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vince tra le mura di casa del “Battaglini” la Semifinale d’andata del Campionato Italiano d’Eccellenza, battendo 12-9 il Patarò Rugby Calvisano.

Parte bene la squadra rossoblù che in attacco nella metà campo avversaria riesce ad ottenere, dopo appena 2 minuti dal fischio d’inizio, un calcio a favore che Mantelli manda tra i pali per il 3-0. Il Patarò però non si fa spaventare e dopo pochi minuti riesce ad agguantare il pareggio grazie al piede di Novillo. Al 20’ i Bersaglieri sfiorano la marcatura con Mantelli ma l’arbitro designa l’ovale alto da terra e successivamente vanificano due azione da meta con un errore in touche sui 5 metri gialloneri e con un in avanti su trasmissione di Ferro, che aveva intercettato un passaggio dei calvini, su Majstorovic.rugby

I rossoblù si fanno però perdonare grazie all’ottima prova del pack che frutta un altro calcio piazzato al 25’: Mantelli lo mette a segno per il 6-3. Il Calvisano al 36’ ha l’opportunità di pareggiare i conti ma il calcio di Novillo s’infrange sul palo destro, il pallone viene recuperato malamente dai rossoblù e il Calvisano ottiene un altro calcio a favore, che stavolta riesce ad infilarsi tra i pali, e il primo tempo termina in parità 6-6.

Nei minuti iniziali sono i rossoblù ad avere possesso territoriale ma non riescono a concretizzare gli sforzi nella metà campo avversaria. Intorno all’ottavo minuto il Calvisano riesce a recuperare terreno e ottiene una rimessa laterale sui 5 metri rossoblù, l’indisciplina giallonera però costa cara e i Bersaglieri riescono a risalire dai propri 22. Al 51’ gli ospiti rimangono con un uomo in meno per un giallo a Tuivaiti e i Bersaglieri si portano in attacco sui 5 metri avversari dove però l’ennesimo errore in touche li ricaccia indietro e il Calvisano ne approfitta per riottenere il possesso. Al 62’ i gialloneri possono allungare le distanze ma Novillo non mette tra i pali il calcio piazzato nonostante la posizione agevole. È invece preciso Mantelli al 68’ quando da lunga distanza manda l’ovale tra i pali per il sorpasso rossoblù del 9-6. Al 75’ l’apertura dei Bersaglieri non riesce a replicarsi da lunga distanza ma al 42’ il Patarò riesce ad agguantare il pareggio con Novillo. Dopo neanche due minuti però i rossoblù ottengono un calcio a favore al limite dei 22 calvini e Mantelli mette a segno il piazzato del sorpasso e della vittoria dei Bersaglieri: la Semifinale d’andata si chiude sul 12-9.rugby

Alla fine della partita l’head coach rossoblù Joe McDonnell commenta: “Oggi la touche non ha funzionato, dovremo lavorarci di più perché abbiamo perso troppe occasioni sui loro 5 metri, probabilmente a causa della scelta di lanciare dietro nonostante il pallone bagnato. Se vogliamo vincere la prossima settimana, se vogliamo vincere il Campionato, dobbiamo assolutamente evitare questi errori sui fondamentali. Abbiamo solo 3 punti di vantaggio sul Calvisano, sono pochi, quindi questa settimana dovremo lavorare sodo e di più perché in casa loro sarà dura come al solito, se non di più essendo una Semifinale. Dovremo lavorare di più perché se giochiamo come oggi non riusciremo a vincere, abbiamo fatto più errori dei nostri avversari e non dovrà assolutamente essere così domenica prossima”.rugby

Il fisioterapista dei Bersaglieri, Yarno Celeghin, a nome dello staff medico rossoblù ha illustrato la situazione di Edoardo Ruffolo, rientrato oggi dopo 6 mesi di stop e uscito anzitempo per un infortunio allo stesso ginocchio: “È una situazione delicata, Edoardo ha seguito in questi mesi un protocollo rigoroso sotto la supervisione di diversi professionisti. Abbiamo anche misurato le sue capacità oggettive con diversi test isocinetici, che misuraro la capacità di esprimere forza dell’arto inferiore, e di stabilità. Purtroppo c’è la possibilità di una recidiva e lo verificheremo nel più breve tempo possibile. Continueremo a stargli vicino e a tenere sotto controllo la situazione, Edoardo ha avuto una grande forza d’animo e sarà forte anche in questa occasione”.

 

C.S.



Articoli correlati