Home » Baseball B

Bsc Rovigo pareggia con Buttrio

30 aprile 2018 Stampa articolo

baseballBaseball Softball Club Rovigo   0 0 1 0 2 0 1 1 X = 5

White Sox Buttrio                              0 0 0 0 0 0 0 0 0 ­= 0

Baseball Softball Club Rovigo   0 0 0 1 0 0 5 1 0 = 7

White Sox Buttrio                              0 1 4 1 0 0 1 4 0 = 11

Rovigo – Il Baseball Softball Club Rovigo riprende la corsa. Il quarto turno casalingo consecutivo giocato domenica 29 aprile contro i White Sox Buttrio si chiude con un pareggio. I padroni di casa vincono gara uno 5-0, ma poi si arrendono 7-11 in gara due. Nella classifica del girone B di Serie B i rodigini agguantano i Dragons, ma le prime posizioni restano al momento distanti.

Completamente diverse le due sfide di giornata. Rovigo è orfana di Malengo (stiramento agli addominali) e deve fare i conti anche con le non perfette condizioni di Ferrari, Salvatore e Agostinello. Nonostante ciò, domina gara uno aggrappandosi soprattutto a un Pietrogrande in stato di grazia: per otto riprese il lanciatore rossoblù tiene a secco le mazze bolognesi ponendo le basi per la prima vittoria. Gli subentra sul monte di lancio il giovane Taschin che completa l’opera lasciando immacolato il bilancio della difesa, nella quale si segnala una spettacolare presa al volo di Ferrari. I ragazzi del manager Fidel Reinoso muovono il tabellino al terzo inning portando a punto Agostinello ma la vera fuga arriva al quinto con i passaggi a casa base di Frigato e Cherubin. Ad arrotondare il punteggio ancora Frigato, anch’egli in giornata decisamente positiva, e Vigato.baseball

Più combattuta e spettacolare gara due. I rossoblù partono con Rondina sul monte di lancio. Il braccio non sembra quello dei giorni migliori e tra il secondo e quarto inning i White Sox portano a casa ben 6 punti, contro uno dei rossoblù (Salvatore). Sul monte rodigino sale Frigato e anche l’attacco inizia a macinare basi: al settimo inning passano sul piatto Reyes, ancora Salvatore, Gonzalez, Agostinello e Masiero ma non basta per agguantare gli avversari, che nello stesso turno allungano sul 7-6. Rovigo ci crede ma il cambio di lanciatore operato dai White Sox rende più complicata la rincorsa dei rossoblù, che vedono svanire le ultime speranze quando sull’11-7 svanisce una buona situazione con uomini in terza e seconda base.

“Sono contento perché la nostra classifica finalmente si è mossa. Ma quando vinci gara uno sul diamante di casa è normale aspettarsi il bis. Che questa volta non è arrivato – commenta il manager Fidel Reinoso – Continueremo a perfezionare la tattica in battuta e cercheremo di capire quale sia la rotazione tra i lanciatori in grado di darci più continuità. Giornata dopo giornata si vedono passi in avanti e sono convinto che nella seconda parte di stagione raccoglieremo i frutti del nostro lavoro”.

Da segnalare l’esordio di De Marchi, altro classe 2003 arrivato in prima squadra dopo i giovani Taschin e Masiero. Il quinto turno di campionato, domenica 6 maggio, coinciderà con la prima trasferta stagionale in casa del Cervignano.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!