Home » Scherma

Cala il sipario sul campionato italiano a squadre di Adria

1 maggio 2018 Stampa articolo

schermaADRIA (Rovigo ) – Conclusa anche la terza ed ultima giornata del campionato italiano di scherma a squadre presso l’autodromo di Adria, competizione che prevedeva per la giornata odierna le finali di sciabola maschile e femminile per le serie B1 e B2.

Inizio puntuale della giornata sportiva con l’Inno Nazionale alle 8 e 45, con la presenza del rappresentante della Federazione Italiana di Scherma, il consigliere nazionale Alberto Ancarani e la presidente del comitato organizzatore, Centro Scherma Rovigo, Maddalena Zanetti. Atleti già pronti sulle pedane, che subito poi hanno dato vita agli assalti.

Solita organizzazione della gara con fase preliminare a gironi con incontri “all’italiana” che ha dato accesso alle eliminazioni dirette. Veloci gli incontri per questa arma, la sciabola, che si caratterizza per la grande rapidità dei gesti degli atleti con assalti nei quali il punteggio raggiunge rapidamente il limite per la vittoria di una delle due squadre in pedana. Qualche contestazione nella assegnazione dei punti, rapidamente risolta dalle commissioni arbitrali con la consultazione delle registrazioni previste dal regolamento con il video-arbitraggio e nel primo pomeriggio designazione dei vincitori, con le premiazioni ufficiali.

Hanno premiato gli atleti delle squadre a podio nelle varie serie: il Consigliere Nazionale della FIS Alberto Ancarani, la fiduciaria provinciale della FIS  Maddalena Zanetti, per la Direzione dell’Autodromo Flavia Altoè  e il presidente del  Panathlon Rovigo Gianpaolo Milan.

Assegnato inoltre a Flavia Altoè il premio fair-play del Panathlon per lo spirito di collaborazione e un omaggio floreale da parte del Centro Scherma Rovigo, società sportiva organizzatrice dell’evento, per la disponibilità dimostrato dalla direzione dell’autodromo di Adria in questa e in altre occasioni in cui sono state ospitate gare di scherma.

La gara in questa giornata ha visto la partecipazione di circa 200 atleti suddivisi nelle 41 squadre partecipanti, a rappresentare tutta l’Italia, portando il complessivo delle tre giornate a circa 1000 atleti.scherma

 

 classifiche finali della giornata:

Sciabola Maschile serie B1:

  1. Circolo Scherma Lecco
  2. Mazara Scherma – Mazara Del Vallo (Trapani)
  3. Circolo Schermistico Mazarese – Mazara Del Vallo (Trapani)

Sciabola Femminile serie B1:

  1. Il meglio della Scherma – Ottaviano (Napoli)
  2. CUS Siena
  3. Scherma Trani

Sciabola Maschile serie B2:

  1. Dauno Foggia
  2. Club Scherma La Farnesiana – Parma
  3. Accademia Lame Romane – Roma

scherma

Sciabola femminile B2:

  1. Club Scherma Fisciano – Fisciano (Salerno)
  2. Sala D’Armi Attilio Calatroni – San Zeno Naviglio (Brescia)
  3. Accademia Scherma Gallarate – Gallarate (Varese)

 

Tutte le varie fasi sono state seguite e riportate in diretta sul sito della federazione italiana di Scherma e un ampio reportage fotografico della manifestazione è presente sul profilo ufficiale Facebook della Federazione Italiana di Scherma www.facebook.com/FederScherma.

Alla fine della gara di scherma di Adria, ormai consueta nel calendario nazionale della scherma italiana, soddisfazione è stata espressa dal Comitato Organizzatore e apprezzamenti da molti dei partecipanti per la riuscita e il regolare svolgimento dell’evento. Tutto facilitato anche dal sostegno per ogni esigenza dal personale dell’autodromo e dalla presenza nei tre giorni di gare dei rappresentanti della polizia, II reparto mobile di Padova con il servizio navetta per i trasferimenti degli atleti.

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!