Home » A2, CALCIO, Femminile

Granzette vince e si conferma in A2

3 maggio 2018 Stampa articolo

calcioGRANZETTE –Trilacum 5-1

GRANZETTE: Omietti, Iaich, Vannini, Paolucci, Sinigaglia, Costa, Gresele, Andreasi, Longato, Piccinardi, Malin,Grandi. All. Bassi.

TRILACUM: Ariu, Bertolini, Leonardi, Cretti, Lazzeri, Fichera M., Fichera N., Gargiulo. All. Vialo.

ROVIGO – “Il secondo album è sempre il più difficile” diceva Caparezza ed è stato questo che Mister Bassi ha ricordato alle sue ragazze prima di scendere in campo domenica scorsa contro il Trilacum: “Se l’anno scorso raggiungere il traguardo della promozione è stato difficile, lo sarà ancora di più confermare che questo è il posto che ci spetta, che siamo all’altezza di questa categoria e che qui dobbiamo rimanere”. E il Granzette domenica ha dimostrato a tutti che in quel campionato nazionale di A2 che ha conquistato lo scorso anno ci vuole rimanere e non essere stato solo una comparsa fulminea.

Dopo una travolgente scalata, che l’ho visto in 2 anni protagonista di una doppia promozione, non é facile per il Granzette calcio a 5 femminile confermare il livello raggiunto con la permanenza in Serie A2.calcio

Le motivazioni sono tante e sono forti: rifarsi dall’umiliazione subita all’andata a Trento e da quella molto più fresca dell’ultima sconfitta in casa della Noalese, ma soprattutto la salvezza diretta, senza passare per i play-out.

Eppure, domenica 29 Aprile al PalaSport di San Pio X le ragazze della frazione rodigina, hanno concluso il campionato con un perentorio 5-1 sulle trentine del Trilacum. Con questo successo, la squadra allenata da Chiara Bassi ha finito il proprio percorso al sesto posto in campionato, appena fuori da dalla zona Play-Off.

La partita di domenica si mette subito sui binari giusti, dopo 11” è Vannini a firmare il vantaggio e a far capire subito che il Granzette è entrato con la mentalità giusta nella partita; e dopo un minuto, infatti, Longato inserisce il turbo, lascia sul posto due avversarie e insacca sul secondo palo per il 2-0.

Una avvio shock per il Trilacum che, confermandosi squadra dalla grande tempra, si riprende e inizia a macinare il suo gioco e a rendersi pericolosa in zona offensiva, complice anche una piccola flessione del Granzette.

calcioUna flessione più mentale che altro, poiché non appena accelerano i ritmi il Granzette si rende quasi sempre pericolosi nella zona difesa dalle trentine, salvate spesso da una prestazione maiuscola del loro portiere Fichera. È dopo una sua parata su Costa che, infatti, le trentine ripartono e approfittano di un mal posizionamento generale delle ragazze di Mister Bassi e insaccano alle spalle di un’incolpevole Omietti per il 2-1.

Un gol che, in realtà, sembra far bene alle neroarancio e le risveglia: prima Piccinardi e poi Paolucci sfiorano il terzo gol, che arriva però con la solita Longato, ben servita da Sinigaglia su schema da calcio di punizione, proprio allo scadere del primo tempo.

La seconda frazione di gioco è meno spettacolare della prima, ma forse più intensa: le due squadre si equivalgono e i primi minuti passano senza grandi azioni da segnalare. Arriviamo però al quindicesimo minuto quando arriva meritata gloria per Capitan Andreasi, che insacca un potentissimo destro sul secondo palo, per il 4-1.

Sullo scadere è Paolucci a far applaudire i tifosi e a fissare il risultato finale sul 5-1 con un ottima azione a rimorchio, su assist di Malin.

Al fischio finale esplode il tifo neroarancio, accorso numerosissimo anche per questa partita.

“È stata una stagione bellissima” – commenta il Presidente della Polisportiva Marzana Granzette Alfredo Verza – “ma, non lo neghiamo, anche molto difficile. Ci siamo presentati in questo primo anno nel campionato Nazionale con tanto entusiasmo ed inesperienza. Grazie allo staff, sempre coeso e alle splendide ragazze, abbiamo centrato però una salvezza a mio parere meritata e un sesto posto che è una ciliegina sulla torta al duro lavoro fatto in questo ultimo anno.”calcio

L’anno prossimo, il Granzette Calcio a 5 Femminile sarà ancora nel campionato Nazionale di Serie A2: “È stata una grande soddisfazione portare Granzette e tutta Rovigo in giro per l’Italia, da Sassari a Torino ed è stata un’altrettanta grande soddisfazione, mostrare a queste grandi realtà, il calore anche di 300 persone che accorrevano a vederci, quando le abbiamo ospitate” – continua Verza – “È per questo voglio ringraziare l’amministrazione comunale e la FIGC Rovigo per la vicinanza, tutti i nostri Sponsor e le Persone che hanno investito tempo e denaro in questo progetto che, fatemelo dire, è un progetto vincente e un fiore all’occhiello per il calcio rodigino”.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!