Home » serie B, VOLLEY

Alva Inox Delta Volley: secondi e contenti, Massanzago piegata  

6 maggio 2018 Stampa articolo

volleyAlva Inox Delta Volley-Btm&Lametris Massanzago 3-1

 (19-25, 25-23, 25-19, 25-22)

Battute punto/errori: Delta 2/12, Massanzago 8/18; Ricezione: Delta 62%, Massanzago 64%; Attacco: Delta 47%, Massanzago 43%; Muri punto: Delta 8, Massanzago 7.

Alva Inox Delta Volley: Cuda e Maniero 19, Luisetto e Masiero 9, Gallo 5, Osellame 1, Pavan e Trolese 0, Perini, De Angeli e Lamprecht NE; liberi: Fusaro e Fregnan. Coach: Mario Di Pietro.

Btm&Lametris Massanzago: Ribon 21, Caddeo 15, Belliato 9, Tovo 6, Formilan 5, Casarin 3, Filippi 2, Salvadori, Favaro e Venturin 0; liberi: Carlesso e Dal Corso. Coach: Renato Barbon.

PORTO VIRO – Secondi, com’era nelle previsioni, e contenti, dopo un’altra battaglia vinta. L’Alva Inox Delta Volley supera 3-1 in rimonta la Btm&Lametris Massanzago nell’ultima giornata del campionato di Serie B Maschile. Nessuna sorpresa dagli altri campi, dunque, i ragazzi di Mario Di Pietro concludono la stagione regolare al secondo posto. Dalla prossima settimana via ai play off per la promozione in A2: sabato 12 maggio (ore 20.30) la gara d’andata dei quarti, in casa contro Dream Volley Fucecchio, avversario già affrontato (e battuto) in Coppa Italia; ritorno mercoledì 16 in terra toscana.

LA PARTITA

Porto Viro in campo con Osellame alzatore e Maniero opposto, Masiero e Luisetto centrali, Cuda e Gallo attaccanti da posto quattro, Fusaro primo libero. Renato Barbon, tecnico di Massanzago, schiera Filippi-Caddeo in diagonale, Belliato-Formilan al centro, Ribon-Tovo schiacciatori, Carlesso primo libero. Arbitrano l’incontro Gabriele Pulcini di Pisa e Daniele Spitaletta di Pistoia.

Squadra di casa con il freno a mano tirato in avvio (6-8), la prima parità arriva grazie a una doppietta di Cuda (8-8). Ancora Massanzago avanti sul turno in battuta di Ribon (8-10), balla la ricezione del Delta, facile “rigore” di Belliato e coach Di Pietro chiama time (10-14). Altre due forzature in attacco, secondo time per la panchina nerofucsia (11-17), quindi ace di Tovo (11-18). L’Alva Inox produce il massimo sforzo sul servizio di Masiero (16-20, time Barbon), Tovo blocca il tentativo di rimonta sul nascere (16-22, dentro Trolese per Luisetto), mettendo, di fatto, i sigilli alla frazione: 19-25, 0-1 Massanzago. Migliora l’approccio di Porto Viro, subito avanti 3-1 nel secondo set (brilla Cuda). Arriva un gran muro di Masiero (8-5), non si fa attendere, però, la risposta ospite (8-8 Ribon). Prova a prendere nuovo slancio il Delta (10-8 Maniero, 15-11 Cuda), Massanzago rosicchia margine (muro di Belliato e attacco di Ribon per il 17-15). Osellame fa la differenza a muro (20-16, time out per i patavini), Ribon – sempre lui – in battuta (ace del 20-18, time Alva Inox), poco dopo Tovo cuce ancora il distacco (21-20). Errore Delta (21-21), muro di Caddeo (21-22), pallonetto di Cuda (22-22) e muro di Luisetto (23-22). Finale ad alta intensità, Maniero sale in cattedra con le due schiacciate decisive: 25-23, 1-1. Terzo parziale, di Massanzago i due break d’apertura (ace di Filippi e Ribon, 1-4). Pipe di Cuda (4-5), appoggio vincente di Gallo (5-5), di nuovo Cuda da seconda linea a regalare il vantaggio ai locali (6-5, time Barbon), di nuovo Gallo per l’allungo (7-5). Muro di Belliato (8-8), Masiero restituisce il favore (10-8), Ribon accorcia con un bel pallonetto (13-12), tocca a Maniero allontanare la minaccia (15-12). Bella doppietta di Gallo, secondo time per gli ospiti (18-13), che inseriscono Favaro e Casarin in luogo di Filippi e Caddeo. Proprio sul turno in battuta di Favaro si materializza l’ultimo strappo giallonero (18-16) prima dello show di Masiero (22-17) e del colpo del ko firmato Cuda: 25-19, 2-1. Parecchie sbavature in avvio di quarta frazione, Massanzago corre ai ripari inserendo Casarin per Tovo (5-4), mentre il Delta trova un prezioso break sul servizio di Luisetto (8-5). Posizioni congelate, almeno fino al 12-12 griffato Casarin (dentro anche Venturin per Formilan tra le fila giallonere). C’è il sorpasso ospite (12-13), coach Di Pietro richiama i suoi in panchina, ma senza ottenere effetti, visto che Massanzago scappa via grazie all’ace di Ribon (17-20). Decisamente più efficace il secondo time chiamato dal tecnico di casa: Osellame va in battuta, Cuda non manca all’appuntamento con il pareggio (20-20), Maniero a quello con il sorpasso (21-20). Luisetto (23-21), ace di Cuda (24-21), che vola ancora per la pipe della vittoria: 25-22, 3-1 Delta Volley.

Il commento di Mario Di Pietro, allenatore dell’Alva Inox, a fine gara: “Non abbiamo approcciato al meglio la gara, in settimana abbiamo caricato un po’ dal punto di vista atletico e questo forse ci ha condizionati nel primo set, vinto con pieno merito da un’ottima Massanzago. A quel punto non era facile rientrare in partita, ma i ragazzi sono stati molto bravi, soprattutto a livello mentale. Chiudiamo la regular season con appena due sconfitte in 24 gare di campionato, credo sia un risultato straordinario. Ora, però, pensiamo ai playoff: vogliamo farci trovare pronti per questo appuntamento importantissimo”.

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!