Home » RUGBY

Rovigo beffato da un drop, Calvisano va in finale

6 maggio 2018 Stampa articolo

rugbyPatarò Calvisano – FEMI-CZ Rovigo 24-20

Marcatori: p.t. 13’ c.p. Novillo (3-0); 22’ m. Van Niekerk tr. Mantelli (3-7); 26’ m. Balocchi (8-7); 29’ m. Majstorovic (8-12); 41’ c.p. Novillo (11-12); s.t. 46’ m. Novillo tr. Novillo (18-12); 54’ m. Barion (18-17); 67’ c.p. Novillo (21-17); 74’ c.p. Mantelli (21-20); 80’ drop Novillo (24-20)

Patarò Calvisano: Tuimavave; Balocchi, Chiesa, Mortali, Bruno (68’ De Santis); Novillo, Semenzato (58’ Casilio); Tuivaiti, Zdrilich, Pettinelli (52’ Archetti); Andreotti, Cavalieri; Zilocchi (70’ Biancotti), Morelli (cap) (58’ Giovanchelli), Fischetti (60’ Rimpelli)

A disposizione non entrati: D’Onofrio, Dal Zilio All. Brunello

FEMI-CZ Rovigo: Cioffi; Barion, Majstorovic, Van Niekerk (55’ Modena), Davies; Mantelli, Chillon; Ferro (cap.) (62’ Venco), Lubian (48’ Zanini), De Marchi; Boggiani, Ortis; D’Amico (52’ Pavesi), Momberg, Brugnara (55’ Muccignat). A disposizione non entrati: Cadoini, Parolo, Loro. All. McDonnell

Arb. Giuseppe Vivarini (Padova)

TMO Stefano Pennè (Lodi)

AA1 Claudio Blessano (Treviso), AA2 Luca Trentin (Lecco)

Quarto Uomo: Riccardo Salafia (Milano), Quinto Uomo: Eugenio Pasquale Scrimieri (Milano)

Calciatori: Mantelli (FEMI-CZ Rovigo) 2/5; Novillo (Patarò Calvisano) 4/4; Mortali (Patarò Calvisano) 0/1

Note: giornata molto calda. Presenti circa 3.500 spettatori

Punti conquistati in classifica: Patarò Calvisano 4, FEMI-CZ Rovigo 1

Man of the match: Zilocchi (Patarò Calvisano)

CALVISANO – La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta non riesce a replicare il risultato dell’andata, perdendo 20-24 la Semifinale di ritorno a Calvisano, e il Patarò si aggiudica quindi l’accesso alla Finale del Campionatorugby

Inizio intenso quello della Semfinale di ritorno, che vede i rossoblù mantenere il controllo del match nei primi minuti ma senza riuscire a concretizzare al 5′ l’opportunità di allungare poiché Mantelli da lunga distanza non riesce a centrare i pali. I padroni di casa non si fanno intimorire e riescono a spostare il gioco nei 22 dei Bersaglieri, andando anche a schiacciare oltre la linea ma la meta non viene concessa dal TMO per fuorigioco: i gialloneri comunque non falliscono il calcio piazzato al 10′ e Novillo porta i suoi sul 3-0. Scena che dopo circa 10 minuti si ripete, ma a parti invertite: stavolta sono i rossoblù ad andare oltre la linea con Chillon ma il TMO non assegna la marcatura. I Bersaglieri hanno comunque un calcio a favore a disposizione e decidono di optare per la mischia: il pack rossoblù non delude e Ferro consegna l’ovale a Van Niekerk che va a segnare. Mantelli al 22′ trasforma per il 3-7. I padroni di casa però si fanno agguerriti e al 26′ riescono a sfondare la difesa rossoblù e a segnare con Balocchi, meta però non trasformata da Chiesa. Ma anche Rovigo risponde subito con una bella azione al largo che due minuti dopo fa schiacciare l’ovale in meta a Majstorovic; la trasformazione di Mantelli non va a buon fine ma i rossoblù allungano comunque 12-8. Calvisano ci riprova poco dopo ma la difesa rossoblù si fa trovare pronta e ricaccia indietro i pericoli. I gialloneri trovano comunque l’opportunità di accorciare le distanze dalla piazzola e il calcio di Novillo chiude il primo tempo sul risultato di 11-12.rugby

La ripresa vede i padroni di casa scendere in campo agguerriti e dopo 10′ minuti dal fischio dell’arbitro riescono a concretizzare gli sforzi con una meta e successiva trasformazione di Novillo che porta il punteggio sul 18-12. I rossoblù ci provano e ritrovano un po’ lucidità, riuscendo con una bella azione e un preciso calcetto di Mantelli a mandare Barion a schiacciare oltre la linea per la terza meta dei Bersaglieri, purtroppo non trasformata da Mantelli. Intorno al 55′ il Calvisano si avvicina pericolosamente alla meta ma l’intervento del TMO non assegna la marcatura per in avanti e la mischia dei Bersaglieri toglie le castagne dal fuoco. I padroni di casa non demordono e nei minuti successivi costringono i rossoblù a difendere estrenuamente fino al 34′ quando i Bersaglieri ottengono un calcio a favore e, nonostante la lunga distanza, optano per i pali: la scelta si rivela corretta perché Mantelli dalla piazzola è preciso e porta il risultato sul 21-20. I rossoblù sprecano un’occasione in attacco a pochi minuti dalla fine del match, commettendo un fallo che riconsegna ovale e terreno al Calvisano. E a pochi secondi dal fischio finale Novillo tenta un drop e centra i pali per la vittoria dei gialloneri per 24-20 che si aggiudicano così l’accesso alla Finale del Campionato.rugby

Alla fine del match l’head coach rossoblù Joe McDonnell afferma: “Oggi è stata dura, come dev’essere una Semifinale. Complimenti al Calvisano ma anche ai miei giocatori, entrambe le squadre hanno messo in campo il 100%, è stata una bella partita. Sapevo che sarebbe stata una sfida equilibrata e una vera battaglia. In bocca al lupo al Calvisano per la Finale, la nostra stagione finisce qui ma sono contento complessivamente di com’è andata. Grazie ai ragazzi, allo staff e alla Società, ora ci metteremo al lavoro per preparare il prossimo Campionato”.

“Per un punto Martin perse la cappa, e per un punto Calvisano va in Finale – è il commento di capitan Matteo Ferro – Complimenti ai nostri avversari, si sono dimostrati dei fuoriclasse e il drop di Novillo ne è una dimostrazione. Noi ci mangiamo questo boccone amaro ma ci tengo a ringraziare tutti i miei compagni e lo staff, è stato un anno travagliato ma ci abbiamo sempre comunque creduto e fatto il massimo per raggiungere i nostri obiettivi”.rugby

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!