Home » Softball A2

Le girl rossoblù pareggiano con Verona

7 maggio 2018 Stampa articolo

softballRovigo 1 0 1 0 2 0 / = 4

Verona 0 0 0 0 0 0 0 = 0

Rovigo 0 0 0 1 0 = 1

Verona 1 0 0 7 1 = 9

Rovigo: Avanzi, Boldrin, Bolognini, Casonato, Cultraro, Gregnanin, Maggiore, Motgomery, Mutombo, Pugliese, Russo, Temporinloria Visentin.

Verona. Marta Ederle, Padovani Roncari, Cianfriglia, Pavan, Turatta, Gugole, Faccin,  Erica Ederle, Zanoni, Porro, Morosato, Giarraputo

ROVIGO- Un altro importante pareggio per le rossoblù del batti e corri rodigino che nell’esordio casalingo vincono gara uno contro le Dynos Verona per 4 a 0 e perdono gara due per 9 a 1. Colpa di un inning maledetto durante il quale le rossoblù prendono 7 punti e dal quale non riusciranno più a rialzarsi.

In una giornata di sole battente, le girl della formazione di serie A2 del softball rodigino portano a casa la prima gara di giornata disputando una partita quasi perfetta. In pedana sale Temporin, per lei un’ottima prestazione che terminerà con due sole valide subite in sette inning di gioco, zero punti subiti, 3 basi ball concesse e 4 strike out messi a segno ai danni dell’attacco avversario. E mentre il Verona non riesce a concretizzare il poco concesso dalla difesa rossoblù, le rodigine segnano punto subito al primo inning di gioco e totalizzano un altro punticino nella terza ripresa. Al quinto la piccola svolta con le rossoblù che arrivano a casa base due volte allungando il distacco sul 4 a 0. Brividi alla sesta ripresa con il Verona che, nonostante i due out sul tabellone, riesce a mettere due corridori in base. Me le rossoblù non hanno alcuna intenzione di farsi sottrarre la gara, e mettono a segno il terzo out. Da segnalare in battuta Motgomery con 2 su 2 (due doppi) e Gregnanin, anche lei chiude con sue valide su due turni.

In gara due, purtroppo, la storia è differente. Nonostante le rodigine sembrano partire bene, un crollo al 4 inning deciderà la partita a favore delle avversarie. Verona riesce subito a segnare un punto al primo inning mentre le rossoblù faticano molto a colpire in modo efficace la palla della lanciatrice di esperienza avversaria. Saranno solo 3, infatti, a fine gara, le valide totalizzate dalle padrone di casa. In pedana per le rossoblù c’è Avanzi che dopo aver subito il primo punto sembra riuscire a contenere l’attacco avversario ma al quarto inning c’è invece il crollo. Le avversarie cominciano a battere ogni palla lanciata dalla pitcher rossoblù che subisce ben 7 punti in una sola ripresa ed è costretta ad abbandonare il campo lasciando spazio alla giovanissima Bolognini (classe 2003), che contiene il danno subendo un solo punto prima di chiudere l’inning. Ma le rossoblù non riescono a riprendersi dal colpo subito e all’inning successivo mettono a segno un solo punto che, chiaramente, non è sufficiente a colmare il divario. La partita finisce anzitempo sul punteggio di 9 a 1 in favore delle veronesi. Le tre valide totalizzate dalle rossoblù portano il nome di Temporin, Cultraro e Motgomery.

 

C.S.



Articoli correlati


Scrivi un commento!