Home » Ciclismo giovanile

A Bosaro successo per il Gran Premio dei Giovanissimi

22 maggio 2018 Stampa articolo

ciclismoBOSARO Rovigo) – Come preannunciato, domenica 20 maggio Bosaro è stata il cuore del 5° Gran Premio Emic Memorial “Cav. Angelo e Lina Rondina”, voluto e allestito dalla locale società di ciclismo Bosaro Emic per la categoria dei Giovanissimi, un’occasione per rinnovare il ringraziamento alla famiglia Rondina che da oltre trent’anni sostiene il gruppo sportivo, oggi con Cristian e Fiammetta Rondina, sia in veste personale (Cristian è anche presidente onorario di A.S.D. G.C. Bosaro Emic) sia attraverso le rispettive attività Emic Industria Manufatti in cemento e Tobago.

Il successo della manifestazione è tutto merito di una ricca partecipazione e di una organizzazione esemplare, frutto del lavoro a mani giunte di A.S.D. G.C. Bosaro Emic, Famiglia Rondina, Amministrazione Comunale, Polizia Locale, volontari della Croce Rossa e, tra gli altri, Vittorino Gasparetto, già Consigliere Regionale per la Federazione Ciclistica nonché componente della Commissione Nazionale Settore Giovanile della F.C.I.-, promotore di numerose iniziative culturali e sportive sul territorio e figura di rilievo nel G.C. Bosaro Emic.

Va inoltre sottolineato il contributo di molteplici imprese ed esercizi polesani, senza il quale non sarebbe stato possibile regalare una giornata di sport e divertimento ai giovani ciclisti.ciclismo

Molti i nomi illustri che hanno presenziato al Gran Premio, alternandosi nei momenti più significativi, dall’apertura delle competizioni di ciascuna categoria con bandiera a scacchi bianchi e neri alla mano, alle premiazioni finali: l’Assessore allo Sport della Regione Veneto Cristiano Corazzari, il sindaco di Bosaro Daniele Panella e l’Assessore allo Sport del comune Daniele Munerato, Fiammetta e Cristian Rondina, il presidente di A.S.D. G.C. Bosaro Emic Massimo Rossi – nonché titolare di S.a.s. Costruzioni di Rossi Geom. Massimo, altro importante supporter della società ciclistica – unitamente al resto del Consiglio Direttivo e ai Direttori Sportivi (Sandro Baracco e Roberto Secchiero per i Giovanissimi); la Polizia Stradale sezione di Rovigo, con cui peraltro il G.C. Bosaro Emic collabora da tempo alla realizzazione di un importante progetto itinerante sulla sicurezza stradale nelle scuole – “Pinocchio in bicicletta” – e per questo è stato riservato un riconoscimento speciale al momento delle premiazioni. Protagonisti del Gran Premio sono i 160 atleti partenti, provenienti da ben 18 squadre, le cui imprese sono state immortalate per la prima volta con riprese aeree a mezzo drone. Dopo una gara simbolica di poche centinaia di metri riservata ai piccolissimi dei G0 per iniziare ad assaporare le emozioni dei futuri ciclisti, la sfida si accende con i G1 e Luca Fontana (S.C.D. FDB Cologna Veneta) che taglia il traguardo per primo seminando i colleghi e in particolare Tommaso Cordioli (Ass. Dil. G.S. Italo), Carlo Ceccarello (A.C.D. Monselice), Riccardo Spolladore (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD), James Thomas Tahiri (A.S.D. G.C. Tavo), Luca Milan (GS Cartura Nalin) e Riccardo Malagugin (Bosaro Emic), che conquisteranno dalla 2 alla 7 posizione; nel femminile Greta Fabrich (G.S. Fiumicello) precede Ginevra Vittoria (S. C. Lions D- Cavarzere) e Lisa Carella (SC Leandro Faggin Mag Elettronica).

 

ciclismoMatteo Bernardinello (US F. Coppi Montecchio P.) è il vincitore maschile dei G2, raggiunto a brevissima distanza da Davide Coltro (Bosaro Emic) che scala il gruppo aumentando sempre più il suo vantaggio sulla testa, inseguito da Lorenzo Tavino (U.S. C.S.I. Rubano), Filippo Callegaro (GS Cartura Nalin) e Leonardo Bosco (Ass. Dil. G.S. Italo); terza posizione per la compagna di squadra Marta Talpo, dietro a Valentina Piva (S. C. Lions D- Cavarzere) e Denise Stellin (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD), la più veloce nel suo segmento. Anche nella competizione delle G3 i Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD conquistano la prima piazza grazie ad Aurora Marzolla che realizza il miglior tempo rispetto ad Emma Garbin (A.C.D. Monselice) e Chantal Trovò (G.S. Fiumicello); nel maschile Riccardo Rosso (G.S. Fiumicello) accelera e vince, riuscendo a distaccare gli inseguitori più prossimi Alberto Donà (GS Cartura Nalin), Gianmaria Chinello (G.S. Saccolongo) ed Edoardo Ceccato (S.C.D. FDB Cologna Veneta), che arriveranno rispettivamente secondo, terzo e quarto. Emma Ceresoli (A.C.D. Monselice) è la protagonista femminile dei G4, ma lascia col fiato sospeso il testa a testa degli ultimi 50 mt tra Thomas Dalla Bona (S.C.D. FDB Cologna Veneta) e Manuel Salmaso (G.S. Saccolongo), quest’ultimo costretto infine ad accontentarsi del secondo posto, davanti a Edoardo Falcin (Saccisica Piovese) e Filippo Sturaro, ottimo quarto della Bosaro Emic che fa tripletta con Rocco Bazzan in decima posizione e Angelo Osti in dodicesima su un totale di 29 concorrenti. I G5 replicano le dinamiche di gara dei G4 ma la sfida è ancora più movimentata e finisce con lo sdoppiarsi: all’inizio la formazione è compatta con Andrea Cobalchini (Velo Junior Nove) alla guida, ma Marco Giandoso (Bosaro Emic) non tarda a raggiungerlo e insieme sfrecciano in avanti lasciandosi alle spalle il resto del gruppo che continua la sua azione in graduale selezione dei concorrenti. Davanti, i due fuggitivi si contendono instancabili il primo posto, è difficile capire chi avrà la meglio eppure alla fine è Marco che con un ultimo sforzo porta avanti la sua bici e stacca l’avversario, afferrando la medaglia d’oro; nel frattempo più indietro si sta consumando un’altra sfida, che culminerà con un forcing spettacolare di Filippo Sabbadin (SC Leandro Faggin), Edoardo Ospizio (G.C.D. Cage- Capes V.C. Silvana), Luca Destro (Bosaro Emic) – autore in chiusura di un meritatissimo quinto posto – e Marco Bortolaso (GS Cartura Nalin). Siria Trevisan (S. C. Lions D- Cavarzere) raccoglie gli applausi del pubblico come rappresentante femminile di categoria.ciclismo

La manifestazione si avvia al termine con la gara dei G6. Aurora Andreotti (Bosaro Emic) conduce una gara di altissimo livello, distinguendosi in accelerazione e dettando il ritmo della testa; solo nell’ultimo tratto cede il primo posto a Giulia Gironda (G.C.D. Cage- Capes V.C. Silvana) e il secondo ad Anna Testolina (G.S. Fiumicello). Il podio maschile è composto da Filippo Consolini (G.C.D. Cage- Capes V.C. Silvana) primo, Christian Ballan (Club Ciclistico Este) secondo, e da un altro nome noto della A.S.D. G.C. Bosaro Emic, Cristian Sinigaglia terzo.

Una mattina di grandi emozioni e di grande sport, come dimostrato dalla A.S.D. G.C. Bosaro Emic che raccoglie il punteggio più elevato nella classifica a squadre ma rinuncia al titolo e assiste entusiasta alle premiazioni di S.C.D. FDB Cologna Veneta che ritira così il primo premio, G.C.D. Cage- Capes V.C. Silvana e G. S. Fiumicello, proclamate seconda e terza classificata. La scelta degli organizzatori di omaggiare con un piccolo trofeo ogni singolo ciclista partecipante perché ognuno di loro ha combattuto la sua personale sfida sulla bici da corsa, proiettato verso il traguardo. La possibilità di assistere alle spontanee strette di mano tra i giovani atleti chiamati a salire sul podio.

C.S.



Articoli correlati