Home » Moto Gp

Viñales il più veloce a Montmeló.

24 maggio 2018 Stampa articolo

moto gpMontmeló (Spagna) – Finito il gran premio francese di Le Mans, la MotoGP si è dedicata a qualche giornata di test per provare le nuove gomme sul circuito di Montmelò.  Secondo giorno in pista con condizioni metereologiche ottimali perfette per i test “Michelin” volti a provare il nuovo tracciato. L’opposto del primo, quando sulla pista catalana la pioggia ha scombussolato i piani dei team lasciando impegnati in pista solo i team con concessioni come Suzuki, Aprilia e KTM.

Da registrare il brutto incidente di Tito Rabat. Il pilota Reale Avintia Racing perde il controllo della sua Ducati in uscita dell’ultima curva, la moto si capovolge ripetutamente nella via di fuga e prede fuoco. Il pilota picchia duramente sull’asfalto e sarà portato in ospedale. Si parla di un infortunio al braccio e spalla sinistra poi escluso da esami approfonditi ma resterà comunque preoccupante.

Poi cadrà anche Dani Pedrosa alla curva 7 ma l’incidente sarà di minor entità. Vittima di un fuori pista anche per Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemistu). Problemi tecnici, invece, per la M1 di Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP) che sarà costretto ai box per poi tornare in pista ma questo non pregiudicherà la sua buona giornata.

moto gp

Viñales

Piero Taramasso, manager Michelin, commenta l’introduzione delle nuove slick per il nuovo asfalto di Montmeló: “Le prove catalane sono servite ai piloti per famigliarizzare con il nuovo disegno della pista, modificato la stagione scorsa, in vista del GP del 15 giugno”. Oltre ai cambi strutturali all’ultimo settore, la pista è stata anche riasfaltata e la due giorni tra Le Mans e il Mugello è servita anche a Michelin, fornitore unico di gomme nella classe regina, per raccogliere dati. A disposizione dei team anche un tipo di gomma slick non ancora provato in questa stagione. La nuova copertura ha fatto abbassare i tempi di oltre due secondi.

In pista anche gli uomini del Ducati Team, con Jorge Lorenzo che ha chiuso al secondo posto davanti a Marc Marquez (Repsol Honda).

Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) ha lavorato insieme a Viñales sulle novità della pista. Per quanto concerne la tabella tempi il migliore è stato il numero 25 di Iwata con il crono di 1:38.974s e 67 passaggi a referto. Poi Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) e terzo Lorenzo.

A seguire Cal Crutchlow (LCR Honda Castrol), Andrea Dovizioso, Rossi, Marc Marquez e Andrea Iannone (Team Suzuki Ecstar).

Prossimo impegno per la massima serie il GP d’Italia, dal 1 di giugno.

Buono Sport a Tutti

Per www.agorasportonline.it  Alessio Marini

Foto motogp.com for media

Per rimanere sempre aggiornati su concerti, eventi e manifestazioni sportive visita il mio sito.

Alessio Marini



Articoli correlati