Home » ATLETICA

Sette titoli provinciali per i Cadetti nerarancio

Confindustria Atletica Rovigo fa il pieno a Monselice. Oltre a Francesca Biondi (300 ostacoli), brilla anche Elena Boscolo, prima assoluta nel salto in lungo. Tre le medaglie d’argento
30 maggio 2018 Stampa articolo

atleticaMonselice (Padova) – Pioggia di titoli provinciali per Confindustria Atletica Rovigo. La società nerarancio domenica (27 maggio) è tornata dallo Stadio comunale di Monselice con un bottino di sette medaglie d’oro e tre d’argento nella prova valida come Campionato provinciale individuale Cadetti/e. Un bilancio ampiamente positivo che premia atleti e allenatori dopo mesi e mesi di allenamenti. In gara con gli atleti polesani anche tutti i più promettenti talenti della provincia di Padova.

Oltre all’acuto di Francesca Biondi, prima assoluta nei 300 ostacoli con un crono che le è valso l’accesso ai Campionati italiani di Grosseto, si registrano le ottime prestazioni dell’intero gruppo nerarancio che ora, con una medaglia al collo, può guardare al futuro con ancora più fiducia. Occhi sgranati per la prova di Elena Boscolo nel salto in lungo: un balzo di 5,15 metri ha consentito alla promettente atleta nerarancio di spostare in avanti il suo personal best e di vincere la gara con ampio margine sulla nutrita concorrenza padovana. Scontata la medaglia di campionessa provinciale, sfiorata di soli 5 centimetri la misura richiesta per partecipare ai Campionati italiani ma la qualificazione è già nel mirino per le prossime gare. Martina Luppi si è laureata campionessa provinciale negli 80 metri piani dopo aver raggiunto un buon quarto posto nella sua serie (10”90”) a un soffio dalle quotate avversarie della provincia di Padova; argento per la compagna di squadra Chiara Boccato (12”70). Titolo provinciale nei mille metri anche per Garbi Francesca (3’59”).

Grandi soddisfazioni anche dal gruppo maschile. Alessandro Spada e Francesco Capitozzo timbrano lo stesso tempo sugli 80 metri piani (9”80) e si mettono entrambi al collo una medaglia. Buona prova di Stefano Quadretti sui mille metri: il suo crono di 2’57”3 è valso la medaglia d’argento provinciale e la terza piazza assoluta. Altra doppietta a podio nei 300 ostacoli: Alessandro Capitozzo si è laureato campione polesano con 48”3, in seconda piazza il compagno di squadra Marco Rondina (50”6).

no images were found

C.S.



Articoli correlati