Home » Senza categoria

Ferrara Baseball, Castenaso chiude la corsa in campionato

I bolognesi strappano al tie break il terzo confronto stagionale, nonostante la bella prestazione biancorossa. Abetini: “Questo è il baseball”.
14 giugno 2018 Stampa articolo

baseballNon c’è due senza tre per Castenaso, che si conferma bestia nera del Ferrara Baseball. I bolognesi strappano all’extra inning la vittoria che chiude definitivamente la corsa del Duca verso un posto al sole in campionato, con una sola partita (ad Ozzano, sabato prossimo) rimasta da giocare prima della sospirata pausa estiva.

I giovani biancorossi buttano in campo tutto quel che hanno, cuore, grinta e concentrazione da vendere; in borsa manca davvero solo un pizzico di fortuna, come spiega alla fine il manager Abetini: “Il baseball è anche questo: un episodio può cambiare anche una partita quasi perfetta. Dico bravi a tutti i ragazzi per la bella prestazione: la classifica non rispecchia la qualità del gioco di questo gruppo”. Ferrara ridisegna le batterie, proponendo l’americano Zezza nell’inedito ruolo di catcher e alternando sul monte Cavallo, Abetini e Hallberg. I lanciatori, tutti in giornata ok, tengono bassi gli avversari, che al terzo inning sono avanti appena di due. Il Duca ritrova anche i colpi giusti in attacco: è Merli a spingere a casa il primo punto, suonando la riscossa che produce il sorpasso (4-2). La difesa alza il muro con giocate spettacolari degli interni: due out per toccata di Hallberg, un assist no look dall’interbase, mai un errore dal solido prima base Saletti. Castenaso però mette in pratica il vecchio detto “non è mai finita finché non è finita”: con due out e un corridore in prima, i biancoblù assestano una provvidenziale mazzata a destra che porta a casa pareggio e spareggio. Gli ospiti approfittano del cambio di inerzia e tornano in vantaggio (7-4); ancora Saletti non ci sta, porta a casa due punti e vola in terza a un passo dal nuovo pareggio: Ferrara ha due match ball, ma Castenaso inchioda al piatto gli ultimi battitori e porta a casa il sofferto trionfo.

C.S.



Articoli correlati