Home » RUGBY

Rugby Frassinelle: programmazione stagione 2018/19

3 luglio 2018 Stampa articolo

rugbyTerminata la stagione da meno di un mese, in casa Rugby Frassinelle si sta già definendo la stagione prrugbyossima 2018/19, senza in realtà mai fermare le proprie attività.

I bambini del Mini rugby e i ragazzi delle Under agonistiche si ritrovano, in modo facoltativo, presso gli impianti S. Malin di Frassinelle Polesine per svolgere un paio di volte alla settimana delle sedute psicomotorie e di atletica sotto l’attento sguardo di Francesco Cominato.

Sono oltre sessanta i bambini che si ritrovano nei giorni di Martedì e Venerdì pomeriggio, dalle 18 alle 19.15 per svolgere questa attività, presenze che sono andate ben oltre le legittime aspettative della società.

Nello stesso tempo i vertici della società già hanno iniziato a gettare le basi per la stagione prossima.

Costituita la Franchigia F.T.G.I. Rugby Polesine con la società Rugby Badia Polesine, progetto che vedrà coinvolti i ragazzi Under 16 e 18 di entrambe le società, si è ormai definito anche la programmazione della squadra Seniores, squadra che nella stagione appena conclusa, per un solo punto non è riuscita a regalare ai propri sostenitori la gioia della promozione nella Serie C nazionale.

Nel segno della continuità la dirigenza gialloblù ha voluto investire Marco Fenzi del ruolo di responsabile della prima squadra.

rugbyLo stesso Fenzi sarà coadiuvato da Christian Visentin nel ruolo di allenatore-giocatore e di Cristiano Giolo nel ruolo di preparatore atletico.

Soddisfatto dell’incarico ricevuto Marco ha dichiarato “Sono allo stesso modo fiero ed orgoglioso di questo incarico e allo stesso modo dispiaciuto per dover lasciare la famiglia del l’Under 12. Lascio solo perchéé ciò permetterà una crescita per il nostro club non tanto per il mio ruolo ma perchéé questa scelta permetterà l’arrivo in Under 12 di una persona di assoluto valore, indubbio dal punto di vista tecnica e molto dal punto di vista umano. Cosa dire di questo ruolo? Beh, dopo allenatori del calibro di Vanzan, Lello Salvan, Doro Quaglio e Lola Osti ora tocca a me.” Emozionato ma deciso “Mi vengono i brividi al solo pensiero, cercherò di portare con me tutto quello che quei mostri sacri mi hanno trasmesso.” In relazione al gruppo di giocatori ha affermato “Il gruppo è buono ed ho avuto modo di conoscerlo il campionato scorso. Continueremo a lavorare in serenità ma con la massima determinazione e voglia di fare più che bene. Spero nell’arrivo di tanti altri giovani e di crescere con il numero e con la forza tecnica ed agonistica. Grazie alla società che mi sta dando questa bellissima opportunità io spero che questa opportunità diventi divertimento puro sia come gioco sia come vita vissuta. Non so se dovremo divertici vincendo o vincere divertendoci in ogni caso dovremo divertirci!”. E infine “Un grazie ancora particolare ai ragazzini della 12 ma soprattutto un grande grazie ai loro genitori.”

C.S.



Articoli correlati