Home » Speedway

Italiano: Covatti torna al successo in Gara 4

5 luglio 2018 Stampa articolo

speedwayLONIGO (Vicenza) – (fonte federmoto) – Dopo un mese e mezzo di stop, è tornato il Campionato Italiano Speedway con la disputa di gara 4, nell’impianto Santa Marina di Lonigo. Ad aggiudicarsi la tappa berica è stato Nicolas Covatti, che con la seconda vittoria stagionale eguaglia ora in classifica generale Paco Castagna, giunto secondo in una finale mozzafiato che ha visto i due rivali uno a fianco all’altro sin dalla priva curva. Covatti ha prevalso per pochi centimetri su Paco Castagna con il sorpasso decisivo sulla linea dello starter alla terza tornata. Qualche metro dietro Vicentin, impegnato a contenere gli attacchi di Lenarduzzi, cade ma si rialza prontamente, stessa sorte toccata a Lenarduzzi nell’ultimo giro, che si intraversa e si rimette in sella prontamente, ma rimanendo fermo a centro curva. L’arbitro ha inevitabilmente fermato la manche, stilando la classifica in base ai piazzamenti conseguiti al passaggio del terzo e penultimo giro.

Per Covatti una vittoria fondamentale per rimettere in equilibrio il campionato, mastica amaro invece Castagna che ha assaporato per due giri il terzo successo consecutivo, sfumato davvero per poco. La griglia di partenza vedeva tredici piloti al via, con nove italiani e quattro stranieri, provenienti da Germania, Olanda, Ungheria e Romania. Al termine delle diciotto manche di qualifica, Mattia Lenarduzzi ha colto cinque successi chiudendo a punteggio pieno a quindici punti, a coronamento di una prestazione sin lì perfetta. Alle sue spalle, con una lunghezza in meno del centauro friulano, l’accoppiata Covatti-Castagna, che si sono ritrovati di fronte nella seconda manche, vinta senza grossi patemi da Covatti, che a sua volta ha dovuto cedere il passo ad uno scatenato Lenarduzzi alla settima manche. Positivo il rientro di Nicolas Vicentin, a tre mesi dall’infortunio patito a marzo in Francia, nonostante la caduta nella finalissima quando era in bagarre per la terza posizione finale. La tensione ha però tradito Lenarduzzi nella finale, come ha ammesso lui stesso a fine gara, nella quale partiva dalla favorevole corsia interna, che non è riuscito a sfruttare.

Il campionato si ferma nuovamente per due mesi e mezzo, si riprenderà sempre da Lonigo il 22 e 23 settembre per gara cinque e gara sei, prima del weekend conclusivo in terra friulana a Terenzano, che assegnerà il titolo tricolore nei due eventi conclusivi di sabato 13 e domenica 14 ottobre. (foto di Diego Tecchio)

C.S.



Articoli correlati