Home » Calcio Giovanile

Settore Giovanile Rovigo: grandi riconoscimenti

7 luglio 2018 Stampa articolo

calcioROVIGO – È con grande entusiasmo che il settore giovanile del Rovigo annuncia il raggiungimento di grandi obiettivi, impensabili fino a 10 mesi fa, alla presa in carico della gestione dello Stadio Gabrielli dopo il ritorno del Delta a Porto Tolle. Lo fa con l’entusiasmo nelle parole del suo Direttore Tecnico e responsabile del settore giovanile, Mister Rossi.

“È stato un anno complicatissimo – afferma Alessandro Rossi – ed estremamente impegnativo. L’amministrazione comunale ha fortemente creduto nel percorso che abbiamo delineato ed abbiamo cercato, con il lavoro quotidiano di andare anche oltre. Ne è scaturito un anno pieno di soddisfazioni, con una attività di base che diventa il nostro fiore all’occhiello, dove le squadre dai piccoli amici agli esordienti sono seguite da figure tecniche ed istruttori di alta qualità. Nel settore agonistico poi la squadra degli allievi ha realizzato 70 punti, forte di un gruppo di ragazzi, praticamente tutti 2002 e quindi sotto età, che ha sposato in pieno la mia filosofia e si è messa a completa disposizione, lavorando con estrema professionalità ed impegno; si è cercato sempre di andare al di là del risultato sportivo, cercando di proporre calcio anche in un campionato provinciale.  I giovanissimi hanno raggiunto il terzo posto nel girone, battagliando fino alla fine per raggiungere le semifinali”

“È stata puntata fortemente l’attenzione – prosegue Rossi- sulle attività formative dei tecnici, utili a cercare di migliorare costantemente il trasferimento di competenze ai nostri ragazzi; il percorso fatto ci ha messo nella condizione di raggiungere il riconoscimento da parte della Federazione Veneta di scuola Calcio Élite, un grande risultato, proprio nell’ottica da me perseguita, cioè quella di avere qualità massima negli istruttori. Chi allena da noi non si deve fermare alle sue esperienze passate, ma deve proiettarsi in una dimensione fatta di continua crescita, al servizio dei ragazzi. In questo momento stiamo dialogando con diverse realtà professionistiche, in primis l’Atalanta, proprio per l’attenzione che pone al settore giovanile ed allo sviluppo quasi maniacale all’attività formativa, per instaurare una collaborazione stretta e fatta di continui incontri in campo. È di queste ore poi la notizia dell’ottenimento del campionato regionale per la squadra Allievi; è anche questo un risultato straordinario, che mi ha riempito di gioia come ben pochi altri successi ottenuti in precedenza. Sarà un impegno ancora più importante, ma saremo pronti ad affrontarlo, forti appunto dell’esperienza della scorsa stagione, con un gruppo di 2002 e 2003 davvero compatto e coeso. Per questo gruppo ho personalmente convinto a sposare il nostro progetto Mister Franco Fabbri, un amico, con me per diversi anni alla Spal, che considero un Maestro, che ama insegnare calcio. Fabbri, ex professionista con oltre 350 partite in serie A e serie B con le squadre del Bologna, della Spal, del Padova, Ancona, Cesena, ecc ha con entusiasmo accettato la nostra proposta perché ha capito il forte senso di appartenenza che tutti noi abbiamo alla Società Rovigo e ne è rimasto coinvolto emotivamente. Sarà anche lui qualcosa in più per fare bene”.calcio

“Desideravo infine ringraziare tutti coloro – aggiunge ancora Rossi – che nella stagione appena conclusa si sono impegnati allo strenuo per l’ottenimento di questi grandi obiettivi: in primis l’instancabile presidente Antonio Cittante ed il suo vice Alberto Garbellini, sempre pronti a supportarmi in ogni idea. Poi sicuramente il responsabile dell’attività di base Alessandro Uncini, con cui ogni giorno si sviluppano ed analizzano dinamiche e idee; quanto di buono si sta facendo nei piccoli è soprattutto merito suo. Ovviamente tutti i tecnici della passata stagione, nessuno escluso, che con grande impegno hanno cercato di trasportare in campo le linee guida tecniche e societarie. Tutti i dirigenti e le famiglie, che sempre di più vogliamo coinvolgere nella nostra progettualità. A tutti i nostri sponsor, senza i quali ovviamente non potremmo mai pensare così in grande, grazie davvero. Un grazie infine all’Amministrazione Comunale che ha creduto in noi e nella possibilità di poter realizzare davvero quanto scritto nel progetto presentato. È stato fondamentale sentirla vicino a noi per lo sviluppo di tutte le iniziative da noi prospettate in questo splendido anno sportivo”.

C.S.



Articoli correlati