Home » VOLLEY

Una tesserata Fipav Rovigo vicecampionessa italiana nel campionato sorde

26 luglio 2018 Stampa articolo

volleyFipav Rovigo può vantare una tesserata tra le vice campionesse italiane del Campionato sordi. Si tratta di Sara Bombonato, 16 anni, tesserata con la Vilcos Volley di Villanova del Ghebbo.

La storia di Sara: Nata prematura di 7 mesi con sordità grave profonda bilaterale del 90%, è stata operata a 6 anni per l’impianto cocleare. Adesso, con l’impianto, che porta tutti i giorni, sente e parla normalmente. Quattro anni fa Sara inizia il suo percorso sportivo con la Polisportiva Città di Lendinara, passa poi alla Vilcos Volley, e da un anno gioca anche con G.S.S. Ancona che partecipa al campionato italiano sordi, come opposto e centrale.

L’avventura nel campionato italiano sorde: Sara viene contattata da Loredana Bava, direttore sportivo della Nazionale sorde quando aveva circa 13 anni per andare a provare, “poi i miei genitori pensavano che ero ancora troppo piccola, quindi ci siamo fermati” ci racconta direttamente Sara. “Poi tramite Alice Calcagni e Serena Spanò che erano in Nazionale fino all’anno scorso, mi ha contattato il DS di Ancona Diego Pieroni e così sono andata a giocare con loro e grazie al coach Andrea Coccolo ho imparato a giocare senza l’impianto, come da regolamento della Federazione sport sordi Italia”.

volley

Festeggiamenti con GSS Ancona

La peculiarità del campionato di pallavolo sorde è proprio quella di giocare senza ausili uditivi, quindi Sara spiega che: “bisogna prepararsi tanto e pensare quello che fa la tua compagna in campo. Invece di chiamare la palla, abbiamo delle tecniche dei segni, o anche, come nel mio caso, il labiale”. “È il primo anno con loro, sono la più giovane del gruppo e siamo arrivate seconde ai campionati italiani. Con G.S.S. Ancona ci alleniamo una volta al mese a Padova perché tante ragazze vengono dal Nord, e il campionato si svolge in tre giorni con eliminazione diretta”.

Il futuro: Sara ha in programma di continuare a giocare con Vilcos Volley, con cui ha da poco terminato il campionato di Terza divisione e Under 16 provinciale, giocando con l’impianto cocleare, mentre con la squadra di Ancona è già in programma la partecipazione, a novembre, alla Deaf Volleyball Champions League a Istanbul, in Turchia. E con un radioso futuro davanti, Sara si lascia andare anche ad esprimere un desiderio: “Sogno di giocare in nazionale italiana Sorde Under21 e di portare a casa la medagli dei campioni d’Europa”.

La disciplina della pallavolo anche in questa occasione ha dimostrato di essere lo sport di tutti. Ulteriori informazioni in merito possono essere richieste agli uffici di Fipav Rovigo.

volley

GSS Ancona premiazioni

C.S.



Articoli correlati