Home » ALTRI SPORT

Il pilota italiano Dario Costa volteggia sugli spettacolari ponti veneziani

Il primo pilota italiano nella Red Bull Air Race, Dario Costa, ha aggiunto un nuovo momento saliente alla sua carriera grazie alla recente opportunità di sorvolare Venezia, città famosa in tutto il mondo per i suoi canali. Il fotografo Joerg Mitter ha catturato gli istanti del volo a bordo di un elicottero.
10 agosto 2018 Stampa articolo

air raceVenezia, Italia – Dario Costa, pilota di grande esperienza e debuttante nella seconda categoria competitiva della Red Bull Air Race di questa stagione, ha sorvolato con il suo aereo da competizione Edge 540 V2- il meraviglioso paesaggio urbano, guardando dall’alto il Canal Grande e Piazza San Marco. “A mia conoscenza, questo è il primo servizio fotografico aereo di un volo acrobatico mai eseguito in questa bellissima e unica città”, ha detto Dario, “avere l’onore di sorvolare Venezia è stata un’esperienza che ricorderò per sempre”.

Costa si unirà agli altri concorrenti della Challenger Class e a quelli della Master Class, che gareggiano per il Campionato del Mondo, quando la seconda metà della stagione della Red Bull Air Race prenderà il via a Kazan, in Russia, dal 25 al 26 agosto 2018.

(Fonte RedBull) – La passione di Dario per il volo è nata durante il suo primo volo, quando aveva solo un anno. L’infanzia l’ha trascorsa tra Africa e Italia e per poter fare il suo primo volo da solo ha dovuto aspettare fino a 16 anni. Prima di dedicarsi completamente al suo sogno di diventare pilota Dario è stato anche un giocatore di baseball.

Mentre si diplomava alla scuola superiore di aviazione Dario ha svolto anche i lavori più disparati per mantenersi gli studi. All’università si è dedicato allo studio della fisica, per poi iniziare a lavorare anche come apprendista in un’azienda di ingegneria aerospaziale.

A 21 anni ha iniziato a insegnare aerodinamica nella sua ex scuola superiore, ai corsi teorici dei piloti all’Aeroclub Bologna e fatto voli turistici, con il solo scopo di pagarsi i brevetti e continuare a coltivare la sua passione per il volo.

Nel 2003 vide la sua prima Red Bull Air Race e ne fu talmente affascinato da decidere di focalizzarsi sul volo acrobatico, imparandone le tecniche per poi insegnarle nelle principali scuole italiane: dal 2008 al 2013 è stato il più giovane istruttore di volo acrobatico in Italia.

L’anno successivo si è trasferito a Salisburgo per entrare a far parte della Red Bull Air Race in qualità di Flight Operations Manager e pilota collaudatore sull’Extra 330LX e sullo Zivko Edge 540.

Nel 2016 ha coronato uno dei suoi sogni: è diventato il primo italiano a ottenere la Red Bull Air Race Super License e diventare così un atleta Red Bull per questa disciplina. Dal 2017 fa parte del team dei piloti dei “The Flying Bulls“.

In vent’anni di voli Dario Costa ha all’attivo oltre 4.500 ore di volo, più della metà di esse su aerei acrobatici, accumulate su più di 50 diversi modelli di aeroplani ed esibendosi in tutta Europa.Il suo velivolo preferito è lo Zivko Edge 540, che utilizza per competizioni ed esibizioni.

Nel 2018 rappresenterà l’Italia nella Challenger Class della Red Bull Air Race.

C.S.



Articoli correlati