Home » Baseball B

Stagione a due facce per il Baseball Softball Club Rovigo

Il manager Fidel Reinoso promuove la crescita del giovane roster rossoblù e guarda con fiducia allo sprint finale di settembre
17 agosto 2018 Stampa articolo

baseballROVIGO – Un diesel rossoblù. Un gruppo profondamente ringiovanito che, settimana dopo settimana, è maturato mettendo in mostra tutte le sue qualità. Il campionato di Serie B del Baseball Softball Club Rovigo finora è stato un continuo crescendo. La pausa estiva, giunta dopo la sesta giornata di ritorno, consente di tirare le somme prima dello sprint finale di settembre: agli ultimi tre turni della stagione regolare i rodigini dovranno aggiungere anche il recupero della doppia sfida ai Dragons.

 

“Abbiamo affrontato il campionato con un roster dall’età media molto bassa. Nelle prime giornate si è vista naturalmente un po’ di inesperienza che, complice lo stato di forma non ottimale di qualche importante giocatore, ci ha portato a qualche scivolone di troppo – spiega Fidel Reinoso, manager del Baseball Softball Club Rovigo – Poi tutto il gruppo è cresciuto in qualità e fiducia. Qualche cambio dell’assetto difensivo e la ritrovata verve dei battitori ci hanno portato a trovare continuità”.

Il risultato, finora, è una stagione a due facce: incerti e altalenanti in primavera, concreti e cinici in estate. Il treno playoff purtroppo sembra già passato, si vede ancora in lontananza ma sarà molto difficile afferrarlo al volo. “Bisognerebbe vincere tutte le otto partite che rimangono e sperare in qualche passo falso del Cervignano, attualmente secondo nel girone B (Nuova Pianorese già promossa come prima classificata, ndr) – sottolinea Fidel Reinoso – Affrontiamo il mese di settembre con fiducia, pensando soprattutto a confermare la nostra crescita, dando nuove importanti opportunità ai tanti giovani che si sono messi in luce in questo campionato”.

Giovani che però saranno coinvolti anche negli attesi playoff delle Under rossoblù, in programma sempre a settembre. Le richieste alla Federazione di spostare le partite sovrapposte ai turni del campionato di Serie B sono rimaste inascoltate e, dunque, la coperta rossoblù rischia di diventare troppo corta proprio nel finale di stagione trasformando un indiscusso merito, ossia l’aver dato spazio in prima squadra a tanti giovanissimi, in un potenziale problema.

 

Sorride anche il Softball rossoblù. Le ragazze della Serie A2 si sono fermate a una sola partita dai playoff, ma il terzo posto ottenuto vale tantissimo e rappresenta il presupposto ideale per costruire un futuro carico di ottimismo. Fondamentale il ritorno di Sara Temporin, inseritasi in un roster giovane e con ampi margini di miglioramento.

Ma tutto il Baseball Softball Club Rovigo guarda ai mesi e ai campionati futuri con tranquillità e fiducia, forte della convinzione che dietro alle squadre di punta c’è un bacino di giovani ricco di qualità e passione per il batti e corri.

C.S.



Articoli correlati